Calabria7

Vaccini anti-Covid, somministrazione a dipendenti “AZ” sul luogo di lavoro

coop

AZ Spa, licenziataria del marchio Coop in Calabria, guidata dalla famiglia Noto, raccoglie immediatamente la proposta del ministero del Lavoro: vaccinare i dipendenti sul luogo di lavoro. Lo staff sanitario (medici del lavoro) ed i locali sono già pronti, ma si attende l’arrivo delle dosi vaccinali. L’obiettivo è di favorire l’applicazione e l’efficacia delle misure di contrasto e di contenimento della diffusione del Covid-19 negli ambienti di lavoro. Nei giorni scorsi, il Governo ha dato la possibilità anche alle aziende della Gdo di procedere alla vaccinazione dei propri dipendenti e, il Gruppo AZ, si è subito reso disponibile.

“Proteggere le categorie di lavoratori più esposte al rischio contagio”

“Per contribuire a rendere più veloce la campagna vaccinale – si legge in una nota –, mettiamo a disposizione risorse e strutture per vaccinare tutti i dipendenti che lavorano nei punti vendita, nei magazzini e negli uffici del Gruppo AZ Spa“, ha dichiarato Desiderio Noto, amministratore delegato AZ Spa. “L’obiettivo – prosegue – è quello di mettere in sicurezza tutti i lavoratori che, fin dall’inizio della pandemia, si sono impegnati con dedizione e senso di responsabilità, garantendo la continuità del servizio (spese di prima necessità) nel rispetto dei protocolli di sicurezza. Per questo siamo favorevoli a valutare iniziative che prevedano un ruolo attivo delle aziende della Gdo nella somministrazione dei vaccini appoggiando Federdistribuzione in questa proposta”. Il nostro messaggio è chiaro: continuare a proteggere le categorie di lavoratori più esposte al rischio contagio. Presto torneremo alla normalità… e sarà bellissimo”, conclude Noto con un messaggio di speranza.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Pedalando per l’Italia, l’atleta Marco Manila fa tappa a Catanzaro

Mimmo Famularo

Ballottaggio Catanzaro, Donato: “Sui quartieri periferici ho delle idee antidegrado”

Mirko

Scompare dal pronto soccorso di Catanzaro, drammatico appello della famiglia

Antonio Battaglia
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content