Calabria7

Vaccino, Arcuri: “C’è una sola ragione per la quale questo Piano possa fallire”

Terza dose

“I vaccini anti Covid acquistati dall’Italia verrà somministrato a tutti”. E’ quanto affermato dal commissario per l’Emergenza, Domenico Arcuri. Il Sistema sanitario nazionale si sobbarcherà tutti i costi relativi al vaccino, dall’acquisto alla somministrazione. Il vaccino anti-Covid sarà completamente gratis per i cittadini. Come confermato dal ministro della Salute, Roberto Speranza, l’Italia ha opzionato oltre 200 milioni di dosi, più che sufficienti per essere somministrato a tutta la popolazione e conservarne alcune di scorta.

Il piano del Governo e del Cts, infatti, è di somministrare il medicinale a tutti coloro che si trovano sul territorio italiano (ad oggi non è prevista nessuna obbligatorietà), inclusi i migranti. Il vaccino verrà somministrato, inoltre, anche a chi ha già avuto il Covid, anche se probabilmente dovrà aspettare diversi mesi prima. Secondo il commissario Arcuri, infatti, chi è guarito dal SARS-CoV-2 riceverà il vaccino per ultimo.

Campagna vaccinale 

Confermato anche il ruolo chiave dell’hub di Pratica di Mare, frazione del comune di Pomezia, dove verranno stoccate le dosi di vaccino destinate ai 1.500 punti di somministrazione individuati dal CTS e dal Governo. Secondo Arcuri, se le aziende rispetteranno le date di consegne stabilite, a settembre 2021 la Campagna vaccini entrerà nel clou. Entro il terzo trimestre del prossimo anno, infatti, dovrebbero esserci dosi a sufficienza per 60 milioni di cittadini. L’unico motivo che potrebbe far saltare il piano è l’interferenza di qualche ente, che potrebbe causare ritardi nella distribuzione o nell’erogazione del medicinale.

C’è una sola ragione per la quale questo Piano possa andare male. Se gli enti preposti non dovessero autorizzare una quantità di imprese sufficiente a mettere tutta la popolazione nelle condizioni di essere vaccinata. Se ci saranno i vaccini faremo in modo che tutti gli italiani potranno vaccinarsi, nei tempi e nei modi che saranno consentiti”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Codacons: “Negato il diritto alla salute in Calabria, pronti a denunciare la Regione”

bruno mirante

Spirlì incontra il terzo settore: “Noi vicini ai più deboli”

Damiana Riverso

CdM, integrazione ed Oliverio: il parere del subcommissario Schael [SERVIZIO TV]

Maurizio Santoro
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content