Vaccino contro il tumore al fegato, la scoperta di un team guidato da immunologo italiano

l primi test si sono rilevati positivi e si apre la strada verso un nuovo orizzonte terapeutico per questa neoplasia
si vaccina per 11 volte

Hepavac. E’ il nome del primo vaccino terapeutico contro il cancro al fegato messo a punto da un’equipe internazionale di ricercatori guidata dall’immunologo italiano Luigi Buonaguro dell’Istituto dei tumori di Napoli. Il tumore al fegato rappresenta la terza causa principale di morte per cause oncologiche al mondo e il vaccino potrebbe aprire la strada a un nuovo orizzonte terapeutico per questa neoplasia.

La sperimentazione e le speranze

La sperimentazione e le speranze

Attualmente Hepavac è l’unico vaccino di questo tipo in fase di sperimentazione. Lo studio, durato 7 anni e pubblicato sulla rivista americana Clinical Cancer Research, ha coinvolto oltre all’Italia con l’Istituto dei tumori di Napoli e il Sacro Cuore di Verona, altri quattro Paesi europei, la Germania, la Spagna, il Belgio e il Regno Unito, con 20 pazienti vaccinati su 80 persone arruolate. Nel mese di ottobre 2018, dopo 3 anni di studi, fu vaccinato con Hepavac il primo paziente all’Istituto Pascale di Napoli. A quasi 4 anni di distanza da quel giorno, i risultati del primo studio clinico hanno dimostrato la sicurezza del vaccino e hanno rilevato una “significativa” risposta immunologica dei pazienti. Inoltre, gli effetti collaterali osservati nei pazienti vaccinati sono stati di minima entità e a rapida risoluzione. Secondo l’istituto, i risultati emersi dalla sperimentazione si possono definire “estremamente interessanti e promettenti e pongono le basi successive per continuare nello studio clinico su un numero maggiore di pazienti”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Sulla vicenda la procura ha aperto un'inchiesta. Indagini sono state avviate dai Carabinieri intervenuti sul posto
"Caro sindaco, ricordiamo che il vero maltempo sta arrivando e che i canali di drenaggio e raccolta acque meteoriche sono occlusi in gran parte della città"
"Un fenomeno così complesso non può essere trattato ideologicamente, opponendosi pregiudizialmente alle iniziative del Governo"
In un'intervista per il settimanale Gente, madre e figlio si raccontano senza filtri, ricordando eventi importanti della loro vita
La raccolta firme inizia domenica 24 settembre e proseguirà anche nelle giornate di lunedì e martedì, fino alla celebrazione dei funerali
Il ministro, dopo aver riconosciuto l'abilità dei ragazzi, ha evidenziato come l’indirizzo di studio scelto offra concrete prospettive di occupabilità
Per il Ministro, il compito della politica non deve scegliere con quali tesi scientifiche schierarsi, ma individuare soluzioni
L'anziano stava raccogliendo della legna quando avrebbe perso il controllo del mezzo per ragioni ancora da ricostruire
Pronta la rosa di nomi da sottoporre al vaglio della coalizione e apertura ad altre candidature, ma l’ombra delle primarie si avvicina
L'anziano, una volta riaccompagnato a casa, ha confessato: "Da giovane avrei voluto fare anch'io il Carabiniere"
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved