Calabria7

Vaccino contro il tumore al fegato, la scoperta di un team guidato da immunologo italiano

si vaccina per 11 volte

Hepavac. E’ il nome del primo vaccino terapeutico contro il cancro al fegato messo a punto da un’equipe internazionale di ricercatori guidata dall’immunologo italiano Luigi Buonaguro dell’Istituto dei tumori di Napoli. Il tumore al fegato rappresenta la terza causa principale di morte per cause oncologiche al mondo e il vaccino potrebbe aprire la strada a un nuovo orizzonte terapeutico per questa neoplasia.

La sperimentazione e le speranze

Attualmente Hepavac è l’unico vaccino di questo tipo in fase di sperimentazione. Lo studio, durato 7 anni e pubblicato sulla rivista americana Clinical Cancer Research, ha coinvolto oltre all’Italia con l’Istituto dei tumori di Napoli e il Sacro Cuore di Verona, altri quattro Paesi europei, la Germania, la Spagna, il Belgio e il Regno Unito, con 20 pazienti vaccinati su 80 persone arruolate. Nel mese di ottobre 2018, dopo 3 anni di studi, fu vaccinato con Hepavac il primo paziente all’Istituto Pascale di Napoli. A quasi 4 anni di distanza da quel giorno, i risultati del primo studio clinico hanno dimostrato la sicurezza del vaccino e hanno rilevato una “significativa” risposta immunologica dei pazienti. Inoltre, gli effetti collaterali osservati nei pazienti vaccinati sono stati di minima entità e a rapida risoluzione. Secondo l’istituto, i risultati emersi dalla sperimentazione si possono definire “estremamente interessanti e promettenti e pongono le basi successive per continuare nello studio clinico su un numero maggiore di pazienti”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Catanzaro, l’altare di Papa Giovanni Paolo II sarà restaurato

Matteo Brancati

La variante Omicron fa sempre più paura, Ministero invia circolare a Regioni

Mirko

La dea bendata bacia Catanzaro, vinto un milione di euro al Million day

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content