Calabria7

Ventotto giovani assunti nelle officine delle Ferrovie dello Stato di Catanzaro Lido

Ventotto giovani sono stati assunti alle officine Ferrovie dello Stato di Catanzaro Lido. Si tratta di lavoratori che hanno superato le prove e possono essere immessi nel lavoro produttivo di un impianto “che è oggi all’avanguardia a livello nazionale”. Ne dà notizia la Fil-Cgil Calabria che esprime, al riguardo, soddisfazione. L’impianto nato a fine anno 1991, iniziò la produzione nel settembre del 1993. Adesso, con le ultime immissioni, il personale è di circa 70 unità. Oggi le Officine sono un impianto di 2° livello (manutenzione pesante), polo di riferimento nazionale di Rete Ferroviaria Italiana per le attività manutentive, e svolgono la funzione di esecutore della manutenzione nell’ambito del Sistema Gestione della manutenzione di RFI.

“Per far fronte all’abbandono perpetrato da anni da governi e FS ai danni della Calabria – sottolinea una nota – che come Filt-Cgil continueremo a denunciare, oggi è importante che impianti produttivi e di qualità come le officine di Catanzaro Lido, uno dei pochissimi impianti di riferimento nella manutenzione pesante a livello nazionale, siano valorizzate assieme alle professionalità che ci sono e che hanno determinato il successo di un impianto dotato di grande e moderna tecnologia. Le nuove assunzioni, secondo noi ancora insufficienti, stanno a dimostrare – conclude la Filt – che in Calabria ci sono le condizioni per avviare nel settore ferroviario un immediato cambio di passo anche a compensazione di quanto non avuto nel passato”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

L’altra faccia della Pandemia e i numeri di una devastante crisi economica

Mimmo Famularo

Campo rom di Lamezia, la Lega: “E’ una vergogna a cielo aperto”

Mimmo Famularo

Investito da camion su A2, la vittima è un 40enne di Catanzaro

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content