Versamento contributi scolastici: è lecito oppure no?

L’articolo 34 della costituzione italiana garantisce che la scuola aperta a tutti, impartita per almeno 8 anni, è obbligatoria e gratuita. I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi.

Da qualche tempo però a fronte delle enormi difficoltà finanziarie in cui si dibatte l’istruzione pubblica, ogni istituto, come un’azienda, deve quadrare i conti.

Da qualche tempo però a fronte delle enormi difficoltà finanziarie in cui si dibatte l’istruzione pubblica, ogni istituto, come un’azienda, deve quadrare i conti.

E così è quasi normale leggere circolari, nero su bianco, aventi ad oggetto il versamento di contributi scolastici da parte delle famiglie, anche più di 100 euro.

Qualcuno paga, qualcuno lo fa controvoglia, altre famiglie si sono chieste se sia legale pretendere queste quote.

Abbiamo voluto verificare quale sia la risposta in una delle scuole superiori di Catanzaro, scegliendo il Liceo Classico Galluppi, da sempre al top per quantità e qualità dell’ offerta didattica ed extracurricolare.

La dirigente scolastica Elena De Filippis non vuole rilasciare dichiarazioni alla telecamera. Ma si intrattiene volentieri con la nostra troupe alla quale – a microfoni spenti – confessa tutta l’amarezza ed il disappunto per le incomprensibili prese di posizioni di alcuni genitori.

Nonostante quello si potrebbe immaginare a fare insolita resistenza –secondo la preside – sono famiglie e genitori abbienti che per una strana forma di anticonformismo rifiutano l’idea di contribuire alle migliori attività dei figli.

Il contributo ammonta a 120 euro e dilazionato viene poco piu di 10 euro al mese una cifra che regge ampiamente il confronto con le griffe d’abbigliamento e le marche dei cellulari. La De Filippis in ogni caso ci precisa un fatto che toglie ogni dubbio su eventuali discriminazioni: chiunque certifichi una quota ISEE inferiore alla soglia di riferimento statale (10.632 euro) viene esonerato da ogni versamento.

La scuola del resto assicura una bellissima solidarietà tra i ragazzi stessi che fanno a gara nell’integrare chi non può permetterselo.

Una volta, conclude con parecchia dispiacere la dirigente del prestigioso istituto noto anche a livello nazionale per la rassegna culturale Gutemberg, le tasse alle scuole superiori erano una prassi. Oggi che si chiamano contributi qualche genitore vorrebbe bypassarli. Prima però di mettere in discussione le garanzie per ambienti e attività dei figli (assicurazioni, alternanza-scuola-lavoro, software, pulizia, laboratori, visite e concorsi, corsi di recupero) sarebbe – chiosa la De Filippis – che ognuno facesse un accurato un esame di coscienza.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Il membro Udc chiede la restituzione del medaglione sacro sottratto dalla chiesa di Bovalino. “Ogni reato deve essere considerato grave”
Il governatore ha partecipato alla Conferenza dei delegati calabresi al congresso del partito svoltasi a Lamezia Terme
L'iniziativa è partita dalla Casa del Popolo Thomas Sankara e ha visto l'adesione di diverse realtà e associazioni cittadine
La struttura, funzionante da 30 anni, custodisce 90 mila volumi e gestisce oltre 2 milioni di schede bibliografiche on line
Già in passato si erano verificati episodi simili ai danni dell’imprenditrice. Coldiretti Calabria: "Un vile atto e un gesto inqualificabile" 
Per l’8 Marzo la città ospita il cartellone "Il senso delle donne”, sostenuto dal Comune in collaborazione con le associazioni del territorio
Il gruppo provinciale per l’Ordine e la sicurezza pubblica si è riunito con la presenza della sottosegretaria all’Interno Wanda Ferro, tra altri
Le segreterie nazionali: “Riduzione preoccupante delle attività. La situazione sta degenerando in tutti i territori interessati, inclusa la Calabria”
Il caso
Dopo la vergognosa guerriglia post-derby le due Questure facciano subito luce su quanto accaduto. Ancora si attendono i Daspo dell’andata
A Lamezia Terme, il segretario generale del sindacato ha partecipato insieme a Roberto Occhiuto a un'iniziativa sullo sviluppo del Mezzogiorno
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved