Calabria7

Vertice sull’emergenza sbarchi nel Reggino interrotto dall’arrivo di profughi salvati in mare

Nel porto di Roccella Jonica, nel Reggino, si è tenuto nel corso della mattinata un incontro istituzionale per l’emergenza sbarchi al quale hanno preso parte una delegazione dell’Agenzia delle accise, dogane e monopoli della Direzione regionale Calabria guidata dal dirigente dell’ufficio affari generali, Rocco Carbone, il comandante della locale Capitaneria di Porto D’Arpino e rappresentanti istituzionali del Comune della cittadina jonica. L’incontro, molto proficuo per le ricadute in termini di snellimento delle procedure di smaltimento dei natanti – un fenomeno drammaticamente di attualità sul quale l’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli ha da tempo avviato varie iniziative finalizzate a individuare soluzioni strutturali nei siti maggiormente interessati – grazie alla stretta collaborazione avviata dall’Agenzia delle accise, dogane e monopoli con i soggetti istituzionali coinvolti nella gestione dell’emergenza umanitaria, è stato improvvisamente interrotto a causa dell‘arrivo di un’imbarcazione con a bordo 36 profughi salvati in mare, a poche miglia dalla costa calabrese, da una motovedetta della Guardia Costiera. A distanza di poche ore è stato registrato un secondo sbarco di circa 80 migranti sempre nel porto di Roccella Jonica.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Fatture pagate due volte dall’Asp di Reggio, sequestro da 4 milioni per studio radiologico

Damiana Riverso

Lucano a Calabria 7: “Non c’è più Salvini? Non so se revoca è coincidenza” (VIDEO)

manfredi

Sanità, Crinò: “Procedure concorsi contrastano con decreto”

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content