Via dedicata a Silvio Berlusconi a Vibo, la reazione del M5S: “Personaggio divisivo e discusso”

La proposta di dedicare una via all’ex premier è stata votata in commissione consiliare, dalla maggioranza di destra

“La proposta di dedicare una via a Berlusconi a Vibo Valentia, votata addirittura in commissione consiliare dalla maggioranza di destra, è da respingere sul piano politico e soprattutto sul piano culturale, giacché qualunque indicazione di personaggi divisivi e molto discussi provoca talvolta disgusto ed amarezza in ogni strato sociale”, afferma il GT del M5S di Vibo Valentia tramite nota.

“Contro il senso della storia comunitaria”

“Contro il senso della storia comunitaria”

“Simili idee vanno contro il concetto di appartenenza alla propria comunità e contraddicono il senso della storia comunitaria che, al contrario, mai come in questo momento storico è chiamata a unire e rafforzare gli sforzi per contribuire tutti a rilanciare Vibo Valentia e il suo intero territorio. Perciò, piuttosto che dare la sensazione di adulazione politico-culturale, si prenda esempio del valore storico documentario dei nomi e i cognomi locali attestanti il cammino positivo percorso dalla città nella sua plurimillenaria esistenza”, afferma il M5S.

“Coloro i quali vengono indicati devono essere riconosciuti dall’intero popolo che li circonda come propri rappresentanti illustri di cui fregiarsi tutti. – continua la nota. – Viceversa, i periodi che segnalano invece la regressione economica, sociale e culturale, in generale sono contraddistinti da un periodo in cui nella toponomastica appaiono nomi vacui, che in realtà rappresentano la superficialità della classe dirigente del tempo. Per non parlare dei nomi divisivi, non soltanto per le posizioni politiche e culturali espresse, bensì per le macchie profonde sul piano dell’etica pubblica, sanzionate dagli organi preposti a esercitare la statualità.”

Il richiamo al “senso di appartenenza”

“Una classe dirigente accorta, con una visione lungimirante, dovrebbe proporre un aggiornamento proprio in virtù del ruolo che svolge da capoluogo di provincia, per esprimere e rappresentare degnamente il senso di appartenenza di ciò che è in questo ambiente storico. E poiché si tratta di una giovane provincia, che rimembra però la precedente Monteleone, già 1° capoluogo dell’età moderna post feudale dal 1806 al 1816, la struttura della Toponomastica dovrebbe essere chiamata a cogliere ed esaltare i protagonisti che da quel periodo in poi, sino ad oggi, con le loro opere hanno contribuito a tenere alta la dignità della città”, conclude il rappresentante del GT, Michele Furci.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
La Dda ha proposto appello contro 4 assoluzioni. Chiesto il riconoscimento di alcuni capi di accusa per 17 imputati condannati
Un altro giovane è stato arrestato per aver fatto esplodere ordigno rudimentale davanti all’ingresso di un circolo ricreativo
batticuore
Nell'interrogatorio di garanzia i quattro indagati, assistiti dai loro avvocati, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere
L’emendamento del governo è stato presentato in commissione Cultura al Senato
L’autorità giudiziaria non ha ritenuto necessaria l’autopsia dando così modo ai familiari di fissare la data dell’ultimo saluto
L'assessore Gallo: "Ora, come per Tropea, impegniamoci tutti per raggiungere quest'altro grandissimo obiettivo. Stiamo tutti con Badolato"
Ci sono voluti 20 anni e 5 amministrazioni per vederlo aperto, ora il nuovo stop: "All'edificio mancano le certificazioni, non poteva e non può riaprire". La coalizione di centro: "Impresa da guinness"
l'inviato
Parla la custode della chiesa: "I sacerdoti sono sacri e non si toccano. Don Felice? Lavora bene, troppo bene e forse questo dà fastidio"
Le associazioni del territorio le riutilizzeranno per finalità sociali, in particolare per favorire percorsi di formazione per i ragazzi
La replica del dirigente del settore Patrimonio del Comune di Vibo in merito alle iniziative intraprese a tutela dell’ente
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved