Calabria7

Viaggiavano sulla 280 con la droga in auto, inchiesta chiusa per 5 indagati (NOMI)

ospedali catanzaro

Eroina nascosta  sotto il sedile di una Fiat Punto, che avrebbe fruttato al dettaglio se immessa nel mercato locale, quasi 10mila euro. Con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti il sostituto procuratore della Repubblica di Catanzaro Francesco Bordonali ha chiuso l’inchiesta per cinque indagati. Si tratta di Rosario Belcamino, 39 anni, Alfredo Benassai, 42 anni, Fabio Bevilacqua, 30 anni, Cosimo Bevilacqua, 24 anni, e Francesco Galeota, 48 anni, tutti di Catanzaro. I cinque finirono in arresto lo scorso mese di febbraio, dopo che una pattuglia dei carabinieri del Norm in servizio di controllo del territorio aveva notato sulla Statale 280 due auto che procedevano in direzione Catanzaro ad altissima velocità. Insospettiti sia per l’orario che per la velocità i militari, ottenuti velocemente rinforzi, avevano intercettato le due macchine nei pressi dello svincolo di Settingiano.

La perquisizione

I veicoli e i passeggeri sono stati sottoposti a perquisizione e all’interno di una delle due macchine è stato trovato un involucro contenente circa 310 grammi di sostanza stupefacente del tipo eroina, pronta per essere frazionata. Al termine delle attività di rito Belcamino e Benassai erano stati trasferiti nel carcere di Siano mentre gli altri tre giovani sottoposti agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida. Il conducente di una delle due auto, risultato anche privo di patente è stato deferito in stato di libertà anche per questo reato. Gli indagati, assistititi dai loro legali difensori, Eugenio Felice Perrone, Antonio Ludovico, Mary Aiello, Giuseppe Menzica, avranno venti giorni di tempo per chiedere di essere interrogati dal pubblico ministero, depositare memorie difensive, compiere ogni atto utile per l’esercizio del diritto di difesa.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Attesa per ‘La Regione dei Comuni: più fondi e trasparenza’

Matteo Brancati

Procura Catanzaro: Oliverio, ipotesi reato di associazione per delinquere

manfredi

Catanzaro, Rotundo: “Ritorno a scuola tra ansia e interrogativi”

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content