Vibo, la “truffa dello specchietto” colpisce ancora: deferito 20enne

auto in fiamme-alt

Nella mattinata odierna a Vibo Valentia è stato deferito all’Autorità Giudiziaria – per l’ipotesi del reato di truffa – un vent’enne, originario di Siracusa (SR).

L’uomo, lo scorso 25 luglio, in Viale della Pace, è stato sorpreso in flagranza di reato da personale del Reparto Prevenzione Crimine “Calabria Centrale”, impiegato in attività di controllo del territorio, mentre metteva in pratica la c.d.  “TRUFFA dello SPECCHIETTO” ai danni di un malcapitato automobilista.

L’uomo, lo scorso 25 luglio, in Viale della Pace, è stato sorpreso in flagranza di reato da personale del Reparto Prevenzione Crimine “Calabria Centrale”, impiegato in attività di controllo del territorio, mentre metteva in pratica la c.d.  “TRUFFA dello SPECCHIETTO” ai danni di un malcapitato automobilista.

Solito il copione: il truffatore che, mostrando lo specchietto retrovisore esterno della propria autovettura rotto in precedenza, accusava l’automobilista di averlo urtato, causandogli il danno e chiedendone il risarcimento.

Nei confronti del giovane è stato inoltre emesso dal Questore il foglio di via obbligatorio, contenente l’ordine di rimpatrio nel luogo di residenza e l’ingiunzione a non fare rientro nel Comune dal quale è stato allontanato, senza preventiva autorizzazione, per un periodo di tre anni.

Quella di cui si è incolpato il giovane è una delle truffe più diffuse in Italia, che vede come vittime preferite persone anziane e donne.

Questa pratica prevede di fingere che lo specchietto, che è l’estremità più sporgente dell’autovettura, sia stato rotto da un altro veicolo in marcia e, per rendere la messinscena più credibile, di solito, viene lanciato un sassolino contro l’autovettura dei malcapitati per provocare un rumore che simuli l’impatto fra i mezzi.

Generalmente la vittima del raggiro preferisce pagare immediatamente una modesta somma di denaro per evitare di andare incontro a lungaggini assicurative e discussioni.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Migliaia di persone in piazza con l'obiettivo è di bloccare il progetto fortemente sponsorizzato dalla Lega e dal governo di centrodestra
Mamma di una bambina, racconta di essere stata licenziata nel 2022 per "riduzione del personale". Il tribunale le ha dato ragione, ma i soldi non sono ancora arrivati
I consiglieri comunali d Giuseppe Dell'Aquila e Antonio Pace chiedono al sindaco Sergio Ferrari di precisare aspetti fondamentali
Il sindaco Pellegrino: "Un atto gravissimo che colpisce un professionista e un amministratore integerrimo"
Inutili i soccorsi dell’equipe sanitaria, intervenuta con l'elisoccorso. Sulla vicenda indagano i carabinieri. Il cane è stato sequestrato
"Non ha trovato la forza né il coraggio di spiegare che produrrà un divario enorme tra Nord e Sud, a livello economico, di servizi e diritti"
Presente anche una folta delegazione di abitanti di Punta Faro in Sicilia e Cannitello a Villa San Giovanni, le aree che saranno espropriate
Progetto “Squadra Mobile”. Operazione di contrasto al fenomeno dell’illecito stoccaggio e smaltimento di rifiuti
l'inviato
L’ex sito industriale sepolto dalle erbacce e a rischio igienico- sanitario. Promessi mega progetti per rilanciare l’area diventata simbolo della decadenza del territorio
La presidente Nunzia Paese, nominerà l’avvocato nella Cabina di regia regionale con l’obiettivo di dare forza al programma del partito
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved