Blitz della Squadra mobile nel Vibonese, scoperta piantagione di marijuana: due arresti

Nella giornata di ieri, il personale della Squadra Mobile di Vibo Valentia, all’esito di più articolata operazione finalizzata alla prevenzione e repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti, ha arrestato F. G., 59 anni, e C. D., 43 anni, entrambi del Vibonese, in quanto colti nella flagranza della coltivazione di una importante piantagione di marjuana ad Acquaro, nell’entroterra della provincia di Vibo.

Il blitz della Squadra Mobile

Il blitz della Squadra Mobile

I poliziotti della Squadra Mobile, nel perlustrare una zona impervia, constatavano la presenza di numerose piante di marijuana, dislocate in più appezzamenti di terreno situati ai lati di un costone montano. Scoperto anche un essiccatoio artigianale con all’interno sostanza erbacea del tipo marijuana appesa a dei fili di ferro, in fase avanzata di essiccazione. La piantagione risultava ben curata, con piante che arrivavano fino a 3 metri di altezza. Gli investigatori procedevano ad effettuare un servizio di appostamento notturno, al fine di identificare gli autori della coltivazione illecita. Alle prime luci dell’alba, venivano notati due uomini scendere da una stradina scoscesa e dirigersi verso l’essiccatoio su una stradina impervia, nascosta nella boscaglia, che conduce esclusivamente alla piantagione. All’atto di accedere all’essiccatoio, con già in mano gli arnesi del mestiere, i due soggetti venivano bloccati e tratti in arresto.

Business da mezzo milione di euro

Le piante risultano essere 503 che previa campionatura venivano distrutte sul luogo del ritrovamento. La sostanza trovata all’interno dell’essiccatoio è risultata essere pari al peso di 36,65 Kg. Il valore di mercato, all’ingrosso, di quanto sequestrato è di circa 500 mila euro, con un valore triplicato nella vendita al dettaglio. I due soggetti su disposizione del sostituto procuratore Vibo Valentia Corrado Caputo, che ha diretto le indagini, sono stati tradotti in carcere in attesa dell’udienza di convalida. L’attività posta in essere dalla Squadra Mobile rientra nel più ampio contesto delle iniziative volte al contrasto della produzione e del traffico di sostanze stupefacenti nella provincia, sotto il costante coordinamento della Procura della Repubblica di Vibo Valentia guidata dal procuratore Camillo Falvo.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved