Videosorveglianza a Catanzaro, installazione inizierà il 4 marzo

Prosegue senza intoppi l’inter per l’installazione del nuovo sistema di videosorveglianza a Catanzaro, con particolare riguardo alla zona sud e a tutti gli ingressi e le uscite della città, attraverso 150 fra telecamere e lettori di targa.

L’amministrazione Abramo, a seguito dell’approvazione del progetto esecutivo in giunta, ha stabilito la data dell’effettivo avvio dei lavori: gli interventi, affidati tramite Consip alla ditta Fastweb, cominceranno lunedì 4 marzo.

L’amministrazione Abramo, a seguito dell’approvazione del progetto esecutivo in giunta, ha stabilito la data dell’effettivo avvio dei lavori: gli interventi, affidati tramite Consip alla ditta Fastweb, cominceranno lunedì 4 marzo.

Continuiamo ad andare avanti a grandi passi”, ha sottolineato il sindaco Abramo, che ha ricordato come nell’arco di un mese e mezzo il Comune abbia ricevuto il l’ok da parte del ministero dell’Interno.

Il primo cittadino ha anche ricordato che il direttore dell’esecuzione del contratto (Dec) è un funzionario dell’ufficio tecnico di Polizia della Questura. Proprio l’ufficio tecnico di Polizia della Questura ha supportato il Comune nell’elaborazione del progetto, cofinanziato dal Viminale e dalla Regione per una somma complessiva di due milioni di euro.

La collaborazione è stata fin dall’inizio fondamentale” ha detto Abramo ringraziando anche il prefetto Ferrandino e il questore Di Ruocco.

Il sistema, che verrà gestito dalle Forze dell’Ordine e dalla Polizia locale, si integrerà con le circa 100 telecamere già presenti fra la zona Stadio e San Leonardo, il centro storico e Santa Maria.

Alla fine di questi interventi Catanzaro avrà all’incirca 250 apparecchi di monitoraggio fra telecamere e lettori di targa. La sicurezza in città-ha concluso Abramo- già garantita dallo straordinario impegno quotidiano delle nostre Forze dell’Ordine, poggerà su un ulteriore e concreto supporto al presidio del territorio, utile anche come deterrente contro ogni forma di reato, anche quelle nei riguardi dell’ambiente e del patrimonio pubblico”

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L’associazione catanzarese Cam Gaia: “A fianco delle vittime… non siete sole. Abbiamo mezzi e strumenti per tutelarvi” 
L'uomo si è reso protagonista di numerosi atti vandalici e anche di una serie di aggressioni nei confronti di alcuni cittadini
A bordo del veicolo tre ragazzi, uno dei quali minorenni. Feriti i due poliziotti che hanno intimato l'alt al conducente
Un velista spagnolo disperso e due diportisti soccorsi da Guardia Costiera a Roccella Ionica e Crotone
Era stato rilasciato dal carcere di Vibo con l'obbligo di dimora ma aveva fatto perdere le proprie tracce
Si tratta dell'indagine della Procura di Vibo sui rifiuti smaltiti illecitamente nei terreni agricoli. Undici gli indagati
Il suo movimento “Sud chiama Nord” accanto al candidato a sindaco di Centro Francesco Muzzopappa
La Corte di assise di Catanzaro spiega, nel motivare la sentenza, le ragioni dell'esclusione dei futili motivi e della premeditazione
Entrambi erano finiti a processo dopo una denuncia presentata dalla minoranza nel 2020. Il Tribunale di Vibo: "Il fatto non sussiste"
Superficie di 10mila metri quadrati modificata in maniera permanente tramite terrazzamenti alti più di 20 metri
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved