Calabria7

“Videosorveglianza a Catanzaro, nessuna negligenza del Comune”

Franco Longo

L’assessore ai lavori pubblici, Franco Longo, (in foto) ha replicato, con una nota, al consigliere comunale Eugenio Riccio in relazione alla questione della videosorveglianza.

“Sulle telecamere il consigliere comunale Eugenio Riccio ha trovato l’ennesimo pretesto per attaccare l’amministrazione. Da dove abbia desunto la “morosità” del Comune non si riesce a capirlo, e non comprendo pertanto su quali basi abbia poggiato le sue affermazioni che, stando proprio alla precisazione del gruppo Enel, che ha in gestione la fornitura elettrica della maggior parte degli impianti di videosorveglianza, in merito al regolare funzionamento degli stessi, vanno destituite di ogni fondamento” si legge in una nota dell’assessore.

“Il pressappochismo – continua – con cui ha accusato Palazzo De Nobili debbo respingerlo al mittente: quelle telecamere non hanno funzionato per un problema tecnico, risolto in breve tempo, del tutto indipendente dall’ amministrazione. Che, oltretutto, ha mantenuto un dialogo sempre costante con le Autorità di pubblica sicurezza”.

“L’uscita del consigliere Riccio è stata infelice, pretestuosa e strumentale, finalizzata com’è a un affondo di natura esclusivamente politica” attacca Longo. “In qualità di amministratore, ancorché di opposizione, e anche di esponente delle Forze dell’Ordine, mi sarei aspettato dal consigliere Riccio una più precisa documentazione sul tema, senza lasciarsi andare a interpretazioni creative che possono solo ingenerare confusione e alimentare insicurezza e paure. Non si può scambiare – aggunge –  un normale intervento tecnico, che compete comunque al fornitore e non all’amministrazione, con una presunta – e inesistente – negligenza del Comune su un aspetto che invece lo vede già da tempo, grazie proprio all’impegno del sindaco Abramo, in prima fila”.

“A Riccio, infine, ricordo che nella prossima settimana partiranno gli interventi materiali per la realizzazione e l’installazione del nuovo sistema di videosorveglianza da 150 fra telecamere e lettori di targa. Impianto – conclude Longo – sul quale questa amministrazione ha puntato con forza e con il quale potrà garantire, una volta completate le operazioni di montaggio, un ulteriore e fondamentale supporto alle Forze dell’Ordine”.

redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Crisi di Governo, niente Conte-ter. Spirlì: “Porti con sè la Azzolina e i banchi a rotelle”

Mirko

Costruzioni abusive, sequestrata area: denunciato imprenditore nel Catanzarese

manfredi

Casa, Immobiliare.it: “Prezzi in ripresa nel 2019”

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content