Calabria7

Vincenzo Iaquinta a Conte: “Mio papà rischia Covid in cella”

“Questo è un disegno di una cella del carcere di Voghera ! ! Come si fa a mantenere la distanza di sicurezza?”

Con un post Instagram nel quale denuncia la situazione delle carceri e il rischio coronavirus che corre anche il padre, Vincenzo Iaquinta, attaccante ex Juve e campione del mondo nel 2006, rivolge un appello al premier Conte e al ministro della giustizia, Alfonso Bonafede. Iaquinta (con la postilla “partendo del presupposto che mio padre e’ innocente”) posta la piantina della cella, 5.25 metri per 4.50 e quattro posti letto.

++ Coronavirus: Iaquinta,papa’ in cella rischia ++
Campione del mondo posta piantina:impossibile distanza sicurezza
ROMA
(ANSA) – ROMA, 08 APR – “Questo è un disegno di una cella del carcere di Voghera !!Come si fa a mantenere la distanza di sicurezza?”: con un post Instagram nel quale denuncia la situazione delle carceri e il rischio coronavirus che corre anche il padre, Vincenzo Iaquinta, attaccante ex Juve e campione del mondo nel 2006, rivolge un appello al premier Conte e al ministro della giustizia, Alfonso Bonafede. Iaquinta (con la postilla “partendo del presupposto che mio padre e’ innocente”) posta la piantina della cella, 5.25 metri per 4.50 e quattro posti letto (ANSA).

Redazione Calabria 7

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Atletica, si corre a Girifalco in memoria dei caduti di Monte Covello

nico de luca

Ritardo pagamenti clienti e fornitori, aziende calabresi in coda: ecco la classifica

Mirko

Terremoto nel mar Ionio calabrese, scossa di magnitudo 3.9

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content