Calabria7

Violazioni norme anticovid, sospensione di 4 comunità per anziani a Reggio (VIDEO)

Il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, ha emesso un’ ordinanza di sospensione immediata nei confronti di quattro comunità alloggio per anziani per gravi carenze strutturali ed organizzative.  Il provvedimento nasce dall’attività ispettiva dei carabinieri del Nas di Reggio Calabria avviata nei mesi scorsi finalizzato alla tutela della sicurezza e dell’incolumità dei soggetti più vulnerabili al Covid-19.

Controlli nelle Rsa

I militari hanno setacciato le strutture socio assistenziali della città  e in quattro di queste hanno riscontrato gravi violazioni che hanno messo in pericolo la vita degli anziani. “Vi erano alloggiate – spiega un comunicato dei carabinieri – un numero di persone ben oltre la capienza consentita, causando assembramenti tra gli anziani: in un caso, dove era autorizzato il numero massimo di 6 ospiti ne erano presenti 13.  E’ stata inoltre riscontrata la presenza di personale qualificato per l’assistenza sanitaria: in un caso otto anziani erano assistiti da una cuoca, mentre in una comunità gli anziani di notte erano vigilati da un solo operatore”. Le attività sono state immediatamente sospese, e per tutti gli anziani è stato disposto il trasferimento presso i familiari o strutture idonee, al fine di non esporli ulteriormente al rischio di contagio da Covid19. Il valore delle strutture colpite dal provvedimento è di circa 1 milione e 500mila euro.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Coronavirus in Calabria, linea del contagio quasi stabile: quattro nuovi casi

Maurizio Santoro

Regionali, Aiello (M5s): “Inquinamento a Reggio grave problema”

Andrea Marino

Abbandono di rifiuti in mare: il monitoraggio dell’Arpacal

Andrea Marino
Click to Hide Advanced Floating Content