Violenze sessuali al liceo Valentini di Castrolibero, chiuse le indagini per due indagati

Violenza sessuale, tentata estorsione e molestie sessuali le ipotesi di reato contestate dalla Procura al professore di matematica
istituto Valentini-Majorana di Castrolibero

Chiuse le indagini a carico di due persone per i fatti verificatisi nell’istituto Valentini-Majorana di Castrolibero, comune in provincia di Cosenza. Violenza sessuale, tentata estorsione e molestie sessuali le ipotesi di reato contestate dalla Procura bruzia al professore di matematica – Angelo Giuseppe Bastone – coinvolto nell’inchiesta nata lo scorso febbraio. Anche se i fatti di cui si sarebbe reso responsabile sono accaduti in un periodo precedente. Le suddette indagini, avviate dai carabinieri della Compagnia di Rende e del Reparto operativo del Comando provinciale di Cosenza, erano scaturite a seguito delle denunce presentate da quattro studentesse minorenni, tutte presunte vittime del docente cosentino.

L’avviso di conclusione delle indagini è stato notificato anche ad un ex dirigente dell’istituto di Castrolibero, Oggi in pensione, Jolanda Maletta, è accusata di omissione di atti d’ufficio. In qualità di pubblico ufficiale ed essendo a conoscenza dei fatti, infatti, avrebbe omesso di denunciare la vicenda agli enti preposti.

L’avviso di conclusione delle indagini è stato notificato anche ad un ex dirigente dell’istituto di Castrolibero, Oggi in pensione, Jolanda Maletta, è accusata di omissione di atti d’ufficio. In qualità di pubblico ufficiale ed essendo a conoscenza dei fatti, infatti, avrebbe omesso di denunciare la vicenda agli enti preposti.

I fatti contestati

Il professore – secondo l’accusa, avrebbe palpeggiato una ragazzina nel tentativo di arrivare alle parti intime, “evento non verificatosi a causa della condotta tenuta dalla vittima che si divincolava”. In un altro caso, invece, invece, il docente di matematica avrebbe sfiorato una zona intima della ragazzina “con la scusa di indicarle gli esercizi sul foglio”. Tutto ciò, a dire degli inquirenti, sarebbe avvenuto da settembre 2017 a giugno 2018. Angelo Giuseppe Bastone è accusato inoltre di tentata estorsione. L’uomo avrebbe minacciato la studentessa minacciandola di non raggiungere la “sufficienza nella sua materia qualora non avesse accondisceso alla richiesta di scattarsi una foto” di una zona intima. Il professore, stante il racconto delle presunte vittime, “le porgeva il proprio cellulare con la telecamera aperta costringendo la vittima ad assecondare le sue richieste”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
I nuovi veicoli rappresentano una testimonianza tangibile dell'impegno di AMC verso un futuro green
"C'è una campagna di aggressione mirata e di falsificazione che si accompagna sempre all'aggressione politica perché c'è bisogno di colpire la credibilità"
Il caso
Mangialavori e Limardo accolgono l'appello dei sindacati: "E’ un patrimonio della nostra città"
Esperti a confronto a San Gregorio d'Ippona. Per rilanciare il settore occorre mettere all’angolo le forze oscure e criminali che tolgono risorse alle produzioni pulite e legali
Dal governo una ulteriore stretta sull’uso degli smartphone durante le lezioni
La dichiarazione del presidente della Regione scatena le reazioni dei leghisti calabresi: "Attaccare gli alleati è sgradevole"
A seguito delle querele sporte dagli automobilisti coinvolti, la polizia ha individuato la donna e l'ha denunciata
Il cane sarebbe scappato da una casa approfittando del cancello aperto: non sarebbe il primo episodio di aggressione
"Inammissibile": così la Scuola Normale Superiore e la rettrice della Scuola Superiore Sant'Anna
Previsti possibili temporali e mareggiate lungo le coste. Si consiglia di evitare le soste specialmente sul lungomare e sul litorale
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved