Visita urgente impossibile da prenotare a Catanzaro. L’odissea di un anziano: “Si rivolga al direttore”

L'incredibile storia di un invalido gravemente ammalato raccontata in un esposto del Codacons: "Occhiuto verifichi quanto accaduto"
ipoacusia

Ha 86 anni, è in gravi condizioni di salute e un urgente bisogno di una visita cardiologica da effettuare con priorità entro dieci giorni con tanto di elettrocardiogramma. Impossibilitato a procedere alla prenotazione a mezzo del Cup si reca direttamente in ospedale ma apprende anche qui non possono essere effettuate prenotazioni. Chi lo accoglie lo invita poi a rivolgersi al “direttore”, quasi come dovesse elemosinare un favore. E’ quanto accaduto qualche giorno fa all’ospedale “Pugliese-Ciaccio” di Catanzaro.

L’esposto del Codacons

L’esposto del Codacons

Doveri e diritti non vanno evidentemente di pari passo e ciò che dovrebbe essere semplice ordinaria amministrazione si trasforma in qualcosa di impossibile solo che di mezzo c’è una vita che il sistema sanitario nazionale dovrebbe garantire in un paese (la p minuscola è dovuta) civile e normale. Di normale in questa storia c’è poco o nulla, tant’è che lo sfortunato anziano anziché elemosinare un favore preferisce rivolgersi al Codacons, nella persona del vice presidente Francesco Di Lieto, per denunciare quanto avvenuto. L’associazione dei consumatori rende pubblica la vicenda con un esposto all’Azienda ospedaliero-universitaria “Dulbecco”, all’Asp di Catanzaro e al presidente della Giunta regionale della Calabria ai quali chiede, “previa l’adozione di tutti i provvedimenti sanzionatori del caso, che venga prenotata la prestazione urgente nei tempi massimi prescritti e, laddove, ci sia impossibilità di effettuarla nei tempi previsti attraverso il Servizio sanitario regionale, di essere autorizzato ad effettuare la prestazione ricorrendo al regime privato, con il rimborso dei relativi costi”. Il Codacons va oltre attende spiegazioni sull’accaduto invitando il governatore Occhiuto ad accertare quanto avvenuto. Per la cronaca, l’anziano signore, residente a Catanzaro, invalido e gravemente malato, si è rivolto per davvero al “direttore” ma, ovviamente non è stato ricevuto. Al danno anche la beffa.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
Il gup nelle motivazioni della sentenza: "era a conoscenza dei rapporti tra 'ndrangheta e servizi segreti"
I genitori hanno scoperto casualmente un anno fa della malattia del figlio, dopo una serie di accertamenti
"Il mio ginecologo mi ricorda che devo controllare una cisti ovarica. Da lì parte uno tsunami. Risonanza, ricovero, operazione. Ciao ovaie"
Prende il posto di Bruno Trocini. Da giocatore ha indossato la maglia amaranto tra il 1988 e il 1990 ai tempi di Nevio Scala
I tempi? Appena la vice presidente Princi sarà proclamata in Europarlamento. Il governatore conferma: "Ho intenzione di alleggerirmi di alcune competenze"
Accolto l'appello della difesa. Nessuna pericolosità sociale: "non esistono elementi da cui desumere l'appartenenza alla 'ndrangheta"
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved