“Vogliono fare saltare in aria Nicola Gratteri”, i Servizi segreti lanciano l’allarme

L'indagine tiene d'occhio alcune famiglie della 'ndrangheta che vedrebbero i propri affari in pericolo a causa dalle inchieste della Procura di Catanzaro
Nicola Gratteri

I clan della ’ndrangheta hanno intenzione di fare saltare in aria il procuratore capo di Catanzaro, Nicola Gratteri. L’allarme, lanciato qualche settimana fa dal Sudamerica, è rimasto finora riservato solo agli ambienti investigativi e istituzionali. I servizi segreti di un Paese straniero, come riporta Il Fatto Quotidiano, avrebbero intercettato una comunicazione sospetta che farebbe pensare ad un progetto di attentato nei confronti del magistrato calabrese il quale, appena due giorni fa, è stato bocciato al Csm (LEGGI) per l’incarico di capo della Direzione nazionale antimafia e antiterrorismo. La Sicurezza d’oltreoceano, secondo cui le cosche della regione starebbero organizzando un attentato mediante un ordigno collegato a un telecomando, ha immediatamente dato comunicazione ai Servizi segreti italiani.

Figli e moglie sotto scorta

Figli e moglie sotto scorta

L’indagine tiene d’occhio alcune famiglie della ‘ndrangheta che vedrebbero i propri affari a rischio a causa delle inchieste della Procura di Catanzaro rivolte non solo in Calabria ma, appunto, in Sudamerica e negli Stati Uniti. L’attentato si sarebbe dovuto consumare – scrive ancora Il Fatto Quotidiano – lungo il percorso che collega l’abitazione di Nicola Gratteri al suo ufficio. La scorta del procuratore capo di Catanzaro, non a caso, è stata rinforzata aggiungendo altre tre vetture blindate, munite di “bomb jammer” – un meccanismo che inibisce le frequenze utilizzate per le trasmissioni radio e cellulari. Ciò potrebbe impedire all’esplosivo di essere azionato. La Procura di Salerno, competente sull’inchiesta, ha aperto un fascicolo sulla vicenda. Nel frattempo sono stati messi sotto scorta anche la moglie e i figli del procuratore che studiano fuori sede, lontano dalla Calabria. L’attenzione, dopo una prima segnalazione in merito ad un piano omicida che sarebbe scattato anche in seguito all’operazione denominata Rinascita-Scott, torna ad essere molto alta.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
All’uomo si contestava di aver procurato a sé o ad altri un profitto per aver acquistato o comunque ricevuto una serie di opere, ritenute provento di furto, le quali sono state rinvenute nella sua disponibilità
"Ove fosse accertata - dichiara il commissario straordinario dell'Azienda - si tratta di una vicenda grave che richiede ogni opportuno approfondimento"
Alcuni, per percepire il sussidio, avrebbero anche omesso di comunicare ulteriori redditi da lavoro dipendente
Da stabilire le cause del decesso che, secondo le prime informazioni, potrebbe essere dovuto a un malore
I migranti sbarcati sono tutti uomini. Tra loro ci sono 34 minori non accompagnati, provenienti da Pakistan ed Egitto
"Un incontro non può cambiare immediatamente quello che sta accadendo ma il confronto è da stimolo e aiuta a conoscere" ha detto la presidente Silvana Aiello Bertucci
Sul posto sono intervenuti intorno alle 6 di stamattina i vigili del fuoco e le operazioni sono ancora in corso
Vista la gravità della situazione, sul posto è stata inviata una seconda ambulanza, equipaggiata con un medico qualificato. Purtroppo, però, l’arrivo del team medico non è servito
La vittima era in acqua davanti alla spiaggia libera, quando il bagnino di uno stabilimento si è accorto che era fermo a faccia in giù. A quel punto è corso per aiutarlo, ma l'uomo era già morto
Stando a quanto riferito dall'Ingv, il sisma si è verificato stamattina, alle 6.40, a 6 chilometri di profondità
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved