Weekend a 30 gradi con anticiclone Narciso ma la “bolla calda” finirà presto: le previsioni

In arrivo una perturbazione atlantica, che sarà associata ad aria più fredda e molto instabile
narciso

Anticipo di estate in questo weekend con l’anticiclone Narciso che farà toccare punte di 30 gradi nei fondovalle alpini e nelle zone interne delle Isole Maggiori. Ma la bolla calda durerà poco. Mattia Gussoni, meteorologo del sito ilMeteo.it, conferma la decisa rimonta dell’anticiclone subtropicale, in risalita dal rovente Sahara (già a 45°C) verso l’Italia e ancora più a Nord. L’alta pressione infatti si espanderà fino alla Polonia con valori termici eccezionali nel cuore del Continente: in Germania le temperature saranno circa 18°C oltre le medie del periodo.

In Italia le temperature saliranno in modo anomalo soprattutto in montagna con lo zero termico a 4200 metri, un valore tipico di luglio. Avremo quasi 20 gradi anche a 2.000 metri, dopo che una settimana fa registravamo abbondanti nevicate su tutta la catena alpina. Da Nord a Sud, in questo weekend registreremo temperature massime oltre i 24-25°C, con punte di 30°C specie nei fondovalle alpini e nelle zone interne delle Isole Maggiori.

In Italia le temperature saliranno in modo anomalo soprattutto in montagna con lo zero termico a 4200 metri, un valore tipico di luglio. Avremo quasi 20 gradi anche a 2.000 metri, dopo che una settimana fa registravamo abbondanti nevicate su tutta la catena alpina. Da Nord a Sud, in questo weekend registreremo temperature massime oltre i 24-25°C, con punte di 30°C specie nei fondovalle alpini e nelle zone interne delle Isole Maggiori.

Lungo le coste, complice la temperatura marina ai minimi annuali (intorno ai 13-15°C come in estate il Canale della Manica), le massime non saliranno oltre i 23-24°C ma nelle zone interne l’alta pressione nordafricana comprimerà l’aria riscaldandola in modo deciso.

Dal punto di vista meteo, oltre al caldo anomalo di questo inizio aprile, sono previste delle nubi isolate a ridosso della dorsale appenninica nelle prossime ore, mentre tra domenica pomeriggio e lunedì mattina ci sarà un aumento delle velature verso il Nord-Ovest: queste nubi alte saranno associate anche a un carico di Sabbia del Deserto e diventeranno sempre più spesse nella giornata di lunedì.

Il ribaltone

E’ previsto, infatti, un ribaltone da lunedì sera: l’anticiclone ‘Narciso’ crollerà (come la figura mitologica che specchiandosi in un lago crollò dentro le acque lacustri) lasciando campo aperto a una perturbazione atlantica. Questa perturbazione atlantica sarà associata ad aria più fredda e molto instabile al contatto con il primo caldo estivo accumulato in Pianura Padana nel weekend. Si temono grandinate di grosse dimensioni con temporali e raffiche di vento nella giornata di martedì 9 aprile.

Le previsioni meteo

Domenica 7. Nord: estate; clima caldo per il periodo con 26-30°C. Centro: soleggiato e caldo per il periodo; 28-30°C in Sardegna. Sud: bel tempo e caldo con punte di 30°C.

Lunedì 8. Nord: nubi in aumento verso il Nord-Ovest, clima caldo per il periodo con 26-30°C. Centro: soleggiato e caldo per il periodo; 28-30°C in Sardegna. Sud: bel tempo e caldo con punte di 30°C.

Tendenza. Da martedì ciclone con grandine e temporali. (Adnkronos)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved