Calabria7

La Calabria Film Commission in Sila con Weekend

weekend calabria film commission

“La Sila mi ha letteralmente stregato – così ha dichiarato, questa mattina, in conferenza stampa, il regista di “Weekend” Riccardo Grandi – Quando i produttori, Cipullo e Amico, mi hanno proposto la Calabria per il nostro film non avrei mai pensato che, oltre allo splendido mare, ci fossero luoghi così affascinanti. Weekend è ambientato in una baita isolata dalla neve. Qui ho scoperto il lago Arvo e dei boschi ideali per un racconto denso di mistero come il nostro”.

A Lorica (Cs), presso Park Hotel 108, il cast, il regista Riccardo Grandi e i produttori del film hanno incontrato la stampa.

Il film Weekend girato in Sila

All’incontro hanno partecipato: il presidente della Calabria Film Commission, Giuseppe Citrigno; il regista Riccardo Grandi; gli interpreti Alessio Lapice, Eugenio Franceschini, Filippo Scicchitano, Jacopo Olmo Antinori, Lorenzo Zurzolo e i produttori Roberto Cipullo per Camaleo e Giovanni Amico della Twister.

Una settimana di riprese in Calabria per il film di genere (tra Lazio e Calabria) diretto da Grandi. Dopo aver girato nei boschi della Sila, il set di Weekend,  .

Il sostegno della Calabria Film Commission

Il film è prodotto da Camaleo, Twister e Showlab, con il sostegno della Calabria Film Commission

Weekend “Passato e presente, luci e ombre, estate e inverno, si intersecano – così si legge nelle note di regia di Grandi – in una mescolanza visiva contrastante e vibrante”.

Quattro amici intrappolati in una casa isolata dalla neve, hanno una sola possibilità per sopravvivere… devono scoprire cosa è successo in un weekend di molti anni prima. La linea “mistery” del passato innesca le dinamiche del presente, dove ognuno dei quattro personaggi si trasforma in “detective” per fare giustizia e soprattutto per salvarsi la vita. Il rifugio sperduto tra le montagne diventa l’arena dove il bene e il male si avvicendano aprendo punti di vista sulla storia passata e sulla natura dei personaggi che sorprendono lo spettatore fino ad un finale mozzafiato.

I protagonisti di Weekend

“Interpretiamo quattro vecchi amici di liceo che dovranno confrontarsi con un mistero tentando di sopravvivere – hanno raccontato i protagonisti Lapice, Franceschini, Scicchitano, Antinori e Zurzolo– una bella sfida girare un thriller con effetti speciali e tanta azione. Ci siamo divertiti e abbiamo creato una squadra affiatata”.

“Ho puntato su giovani interpreti, a mio parere vere e proprie promesse del cinema italiano – ha aggiunto il regista Grandi – qui poi, in Calabria, ho trovato giovani interpreti talentuose e bravi professionisti tra le maestranze. Abbiamo lavorato bene, con entusiasmo. Riprendere dopo il lockdown è stato difficile ma, nel rispetto dei protocolli, siamo riusciti a portare a termine il nostro progetto. Un film di genere e con tanti effetti speciali”.

“Nonostante i grossi danni causati dal Covid siamo riusciti a ripartire – ha spiegato Giovanni Amico della Twister – Grazie al sostegno della Calabria Film Commission abbiamo portato a termine un progetto su cui puntiamo molto. Un film girato metà nel Lazio e metà in Calabria. In questa splendida location: la Sila e il lago Arvo. Abbiamo scoperto dei luoghi meravigliosi che ben si adattano alla nostra storia. Così come dei bravi interpreti calabresi e un ottimo supporto sul territorio. Usciremo il 3 dicembre, in sala, con la Eagle Pictures”.

“La Santelli crede nella Calabria Film Commission”

“Dopo una lunga e dolorosa pausa per l’intero comparto siamo lieti di essere ripartiti – ha dichiarato nel suo intervento il Presidente Giuseppe Citrigno – ci eravamo fermati a dicembre, a distanza di sette mesi dal lockdown, ora riapriamo i set con un film di genere, un thriller con tanto di effetti speciali. Weekend è un film su cui puntiamo, un cast di giovani promesse del cinema italiano e una storia forte che incollerà il pubblico alle poltrone – e ha aggiunto – La Calabria si conferma essere un set a cielo aperto apprezzato dalle produzioni nazionali e internazionali”.

“A confermarlo, la prima finestra del nostro bando produzioni 2020. Ci sono arrivati ben 90 progetti che saranno poi, al vaglio della commissione valutatrice. Ora, bisogna continuare a lavorare; a sostenere la Fondazione che, in questi tre anni, ha dato lavoro alle nostre maestranze e credibilità alla nostra piccola industria cinematografica. In questo abbiamo il sostegno della Regione Calabria e del Presidente Jole Santelli che ci conferma la sua fiducia. La nostra Presidente crede in questo progetto e nelle potenzialità del comparto – Citrigno ha poi concluso – vedo un futuro roseo per il cinema calabrese e nuovi traguardi da raggiungere. Non ci resta che buttarci alle spalle il brutto ricordo del lockdown e rimboccarci le maniche”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Musei, Franceschini: “Sull’Economist bando per 13 direttori”

Matteo Brancati

Vigili del Fuoco, Uil: “Chiusa sede Rende, problemi a Cosenza”

Matteo Brancati

Coronavirus, il grido d’allarme di Mancuso: “Avvocati dimenticati”. Ma le bocche da sfamare sono innumerevoli

Danilo Colacino
Click to Hide Advanced Floating Content