Calabria7

Zona nord di Catanzaro, la protesta dei cittadini: “Troppi i disagi con il maltempo”

A pochi chilometri dal centro storico, nella zona nord di Catanzaro si vive una situazione di forte disagio a causa della mancata manutenzione delle strade e del verde pubblico. Siamo in via Telesio, i cui residenti, dopo un’estate tutto sommato tranquilla, si sono ritrovati come ogni autunno con i problemi di sempre. Con i problemi che anno dopo anno si ripresentano senza nessun intervento da parte di un’amministrazione comunale poco attenta, se non del tutto assente. Con l’arrivo delle piogge, infatti, il manto stradale già danneggiato e pieno di rattoppi continua a deteriorarsi ulteriormente.

Problemi per strada e per raggiungere la scuola

Le acque piovane non confluiscono regolarmente nei loro depositi ma si mischiano con le acque fognarie facendo esplodere i tombini e le grate in uno spettacolo davvero indecoroso. Inoltre le forti piogge non riuscendo a defluire correttamente allagano puntualmente la strada raggiungendo l’ultimo fabbricato che ormai avendone assorbita più del dovuto ha delle crepe strutturali nei vani cantina che sono davvero pericolosi. Sempre al termine della via c’è una scuola elementare che risulta praticamente irraggiungibile nei giorni di pioggia. Nel retro dei palazzi, sempre a causa della pioggia è crollato buona parte del muro che divide le case dalla campagna circostante. Non sta meglio il verde pubblico, sia nel parco giochi lasciato completamente nell’incuria che negli alberi, le cui radici escono fuori dal terreno peggiorando ancora di più la situazione dell’asfalto. Una situazione di grande disagio che si protrae da molto tempo.

Promesse di interventi mai mantenute

Nonostante le numerose segnalazioni dei cittadini e le relative promesse del Comune non è mai stato fatto nessun intervento di manutenzione del manto stradale o intervento strutturale sui muri, se non qualche rattoppo qua e là. Oggi la situazione è diventata insostenibile e anche pericolosa. I residenti di via Telesio sono pronti stavolta a denunciare, perché non possono più sopportare il disagio. Ogni volta che piove è impossibile camminare a piedi, si devono evitare liquami e carta igienica che fuoriesce dalle strade. I muri fanno sempre più paura e ci tengono a ricordare che le alluvioni lampo sono purtroppo nel territorio sempre più frequenti. (d.r.)

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Sbarco di migranti nel Catanzarese, quattro positivi al Covid e due con la scabbia

Mirko

Sorical: proseguono i lavori per la messa in sicurezza della condotta sul fiume Alli

Mirko

Ubik, a Catanzaro la rassegna “Un mare di Parole”

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content