Doppia preferenza di genere, Pollastrini: “La Regione non deve deludere”

Nota stampa dell’On. Pollastrini, ex ministra per le pari opportunità, sulla doppia preferenza di genere che sarà votata, lunedì, in Consiglio regionale.

“Lunedì il Consiglio regionale della Calabria voterà sulla doppia preferenza di genere. In sintesi la possibilità di indicare nella scheda elettorale per il futuro Consiglio il nome di un uomo e di una donna. Avverrà a pochi giorni dall’8 marzo e dopo un discorso emozionante e insieme allarmato del Presidente Mattarella sul rispetto e la dignità di ogni donna.

“Lunedì il Consiglio regionale della Calabria voterà sulla doppia preferenza di genere. In sintesi la possibilità di indicare nella scheda elettorale per il futuro Consiglio il nome di un uomo e di una donna. Avverrà a pochi giorni dall’8 marzo e dopo un discorso emozionante e insieme allarmato del Presidente Mattarella sul rispetto e la dignità di ogni donna.

Con la sua autorevolezza il nostro Capo dello stato ha ribadito come la condizione delle donne sia il primo e più importante termometro di civiltà di un Paese. Ad oggi nell’aula di Palazzo Campanella è presente solo una eletta. Mentre la nostra Costituzione all’articolo 51 dice che “ tutti i cittadini dell’uno e dell’altro sesso possono accedere agli uffici pubblici e alle cariche elettive in condizioni di uguaglianza” e aggiunge “la Repubblica promuove con appositi provvedimenti le pari opportunità tra uomini e donne”. Così è stato con le norme per la parità di genere nei consigli comunali o con regole per la presenza femminile nei consigli di amministrazione privati.

Nel frattempo le Regioni si sono adeguate con leggi specifiche anche per evitare ricorsi alla Consulta peraltro vinti ovunque . Ora è il momento della Calabria. Non può, non deve deludere! La sua storia migliore, come quella dell’intero Paese, è vissuta e vivrà coi volti di donne coraggiose e con la schiena diritta. Anche così le ragazze potranno ritrovare fiducia nelle Istituzioni e credere che si voltare pagina davvero.

E tutti, uomini e donne, avranno una rappresentanza con più talenti, uno sguardo più largo, più idealista, attento alla legalità e insieme più concreto”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved