Azione Calabria si allarga, arriva Sainato. L’ex consigliere regionale abbraccia il partito di Calenda

Raffaele Sainato, 55 anni è un professionista del mondo bancario, Nisi e Graziano: "C’è grande entusiasmo"

Continua ad ampliarsi la famiglia di Azione Calabria che incassa anche l’adesione di Raffaele Sainato, già Consigliere regionale nell’allora legislatura Santelli e già vicesindaco di Locri. E’quanto fanno sapere il segretario ed il presidente regionale, Francesco De Nisi e Giuseppe Graziano, annunciando prossime e nuove adesioni nel partito di Calenda e manifestando grande entusiasmo per il lavoro che in questi mesi sta svolgendo il segretario provinciale di Reggio Calabria, Santo Suraci.

“Stiamo facendo un ottimo lavoro – sottolinea il segretario Santo Suraci – che sta infondendo nel progetto di Azione nuova linfa e nuove energie. L’arrivo di Sainato rappresenta un punto di svolta nelle dinamiche politiche in Calabria perché da questa adesione parte una più organica costituzione del partito su tutto il territorio provinciale e anche regionale. E questo grazie al lavoro di tanti tesserati e simpatizzanti della nostra realtà politica che vedono in Carlo Calenda e Mara Carfagna, rappresentanti in Calabria da Francesco De Nisi e Giuseppe Graziano, i punti di riferimento per ricostruire un’azione progressista e moderata per la guida del Paese. Non ci fermiamo qui – conclude Suraci – perché nei prossimi giorni ci saranno nuovi importanti ingressi che, ne sono certo, ci aiuteranno a conseguire un ottimo risultato alle prossime competizioni Europee”.

“Stiamo facendo un ottimo lavoro – sottolinea il segretario Santo Suraci – che sta infondendo nel progetto di Azione nuova linfa e nuove energie. L’arrivo di Sainato rappresenta un punto di svolta nelle dinamiche politiche in Calabria perché da questa adesione parte una più organica costituzione del partito su tutto il territorio provinciale e anche regionale. E questo grazie al lavoro di tanti tesserati e simpatizzanti della nostra realtà politica che vedono in Carlo Calenda e Mara Carfagna, rappresentanti in Calabria da Francesco De Nisi e Giuseppe Graziano, i punti di riferimento per ricostruire un’azione progressista e moderata per la guida del Paese. Non ci fermiamo qui – conclude Suraci – perché nei prossimi giorni ci saranno nuovi importanti ingressi che, ne sono certo, ci aiuteranno a conseguire un ottimo risultato alle prossime competizioni Europee”.

Il curriculum

Raffaele Sainato, 55 anni è un professionista del mondo bancario dove ha sempre ricoperto ruoli direttivi. Nel marzo 2020 entra in Consiglio Regionale, tra le fila della Maggioranza, e nel luglio successivo assume la guida del Quinta Commissione regionale per le Riforme. Da giovane è stato militante attivo del Movimento Giovanile della Democrazia Cristiana. Entra nel mondo delle Istituzioni nel 2006 quando viene eletto, per la prima volta, Consigliere comunale di Locri ricoprendo, poi, l’incarico di Assessore all’Urbanistica, alle Politiche Ambientali, alle Risorse Umane e al Bilancio fino al 2011. Nel 2013, poi, nella seconda consiliatura è stato anche Vicesindaco. 

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved