Mattarella nomina 29 nuovi Alfieri della Repubblica, c’è anche un 14enne di Crotone (NOME)

E' diventato testimone di solidarietà per sensibilizzare la propria comunità ed evitare il ripetersi della strage di Cutro
Il presidente della Repubblica ha elogiato tutto il personale: "Passione, spirito di squadra, senso del dovere hanno segnato il vostro primo secolo di storia"

I più giovani hanno solo 9 anni e hanno salvato la vita ai loro genitori; il più ‘anziano’ compirà vent’anni a luglio ed è stato premiato per aver portato sollievo con la sua musica a chi ha dovuto abbandonare la propria abitazione a seguito dell’alluvione che ha colpito l’Emilia Romagna. Sono alcuni dei 29 nuovi Alfieri della Repubblica nominati dal Capo dello Stato, Sergio Mattarella, per la loro generosità e il loro altruismo. Tra loro anche il sedicenne che con una telefonata ha sventato un femminicidio, la giovane volontaria di Torino che dopo aver superato una grave patologia infonde coraggio agli ammalati, un astronomo di 17 anni che ha scoperto una nuova stella. Un riconoscimento e’ andato anche ai bambini di una quinta elementare di Trasacco (Aq) che si sono rifiutati di proseguire la loro gita di istruzione a Roma senza un loro compagno disabile rimasto bloccato sul pullman. 

Contro ogni indifferenza

Contro ogni indifferenza

 Tra questi c’è il 14ennne Giovanni Prestinice, residente a Crotone insignito per la determinazione con cui si impegna come volontario per la difesa dei diritti dei migranti. Dopo il tragico naufragio di Cutro si è prodigato per far conoscere la storia delle vittime, restituendo loro dignità e contrastando l’indifferenza di tanti. Giovanni, volontario di Save the Children, è impegnato sul tema delle migrazioni ed è stato molto attivo nei giorni drammatici che hanno seguito il tragico naufragio sulle coste di Cutro, nel febbraio 2023. Giovanni è diventato un testimone di solidarietà, di chi non vuole restare fermo a guardare ma si batte per sensibilizzare la propria comunità ed evitare il ripetersi di simili tragedie. Per onorare la memoria dei tanti dispersi in mare, ha approfondito e condiviso le storie di chi è morto alla ricerca di una vita migliore. Con la sua partecipazione a eventi pubblici ha cercato, attraverso il dialogo e il confronto, di vincere l’indifferenza e di restituire dignità alle vittime, ai loro familiari e ai superstiti della strage.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved