Calabria7

Simeri Crichi, troppi tumori: luoghi da evitare, verifiche da fare

simeri

A Simeri Crichi si muore anche a causa di tumore. Sono tante, troppe le persone colpite da neoplasia.

Nella nostra Comunità – scrive Daniela Canino della Pro Loco – a diversi anni persone di varia età, di ceto sociale diverso vanno via senza sapere in tempo come hanno contratto questo terribile male,  ( ricordiamo la spazzatura che veniva bruciata in località “ I Comuni “ e che per lunghi giorni quella scia maledetta impregnava il nostro Paese di un’odore puzzolento ).

Oggi questo non avviene più ma il male non perdona, non lascia scampo a bambini, adolescenti, adulti e anziani. In queste ore appena trascorse sono andati nel Paradiso due nostri giovani concittadini senza sapere, senza avere una speranza quella – di guarire -, quella di continuare ad essere madre e padre.

La Pro Loco di Simeri Crichi che è anche associazione di volontariato chiede agli organi competenti di farsi promotore di una indagine che affronti il problema in chiave  scientifico e sociale.

Si sa che Località Petrusa nel passato ha costituito la porta principale di quella puzza, dove usciva diossina, alla Petrusa si sta prevedendo di realizzare un’ isola ecologica, che cosa è? Un magazzino di rifiuti?;

in località S. Francesco esiste e si sta studiando di ampliare la discarica regionale, il percolato  di questa discarica affluendo nel fiume Alli arriva a mare;   in Località Bellomo funziona autorizzata una discarica per il trattamenti  dell’umido, funziona ? il processo è efficace ?

Fermatevi per un’attimo sulla strada provinciale che da Soveria Simeri porta alla immediata E90, in quel tratto avvertirete qualcosa “puzza”. In località Gonia in una zona vicina al fiume  non cresce più vegetazione autoctona, perché ? Insomma anche in tempo di Covid 19 la qualità dell’aria, la qualità del suolo sono elementi essenziali per sancire la salubrità della vita.

La Pro Loco di Simeri Crichi – conclude la Canino – si appella alla Regione Calabria, all’Arpacal, alla Lilt, all’Asp di Catanzaro, alla Provincia di Catanzaro, all’Amministrazione Comunale di assicurare o meglio garantire la Comunità che a Simeri Crichi non si deve morire di tumore, facciamo pertanto formazione, informazione, educazione, prevenzione. Non si faccia più finta di non sapere, siamo sopra bombe ecologiche.

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Cittadino dona defibrillatore al Comune di Crotone

Andrea Marino

Coronavirus, la previsione del sottosegretario Costa: “A settembre in classe senza mascherina”

Damiana Riverso

La Regione Calabria vuole riaprire la scuola il 14 settembre

Francesco Cangemi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content