Aiello (M5S): “Santelli e Callipo evitano confronto diretto” (SERVIZIO TV)

di Carmen Mirarchi – Francesco Aiello ha incontrato i vertici di Coldiretti Calabria che ha sottoposto a tutti i candidati governatori un documento da sottoscrivere ed attuare.

Il candidato del M5S è stato accolto subito dopo Callipo, così sulla porta i due si sono incontrati ed abbracciati, tutto ciò prima di un pungente attacco di Aiello nei confronti proprio dei candidati di centrodestra e di centrosinistra.

Il candidato del M5S è stato accolto subito dopo Callipo, così sulla porta i due si sono incontrati ed abbracciati, tutto ciò prima di un pungente attacco di Aiello nei confronti proprio dei candidati di centrodestra e di centrosinistra.

“La mia formazione è quella di un laico aperto a qualsiasi soluzione.

Si chiedono spesso cosa io faccia all’interno del M5S essendo laico. Sono qui perché è il movimento giusto”. Aiello ha sottolineato come il limite sia quello di una impossibilità di un confronto che Santelli e Callipo non vorrebbero: “A me interessa il confronto, a me interessa cosa pensano Callipo e Santelli sul settore agricolo ad esempio. Questo loro non lo vogliono mentre una campagna elettorale deve avere funzione pedagogica tramite un confronto sui temi sostanziali. Alla fine le persone devono essere poste nella condizione di scegliere. Non mi va di parlare di aria fritta ma tra poco arriveranno le mie valutazioni” ha detto Aiello.

“Cosa è ammissibile fare per proseguire obiettivi di natura settoriale. Questo è il punto principale”. Passando poi ai punti indicati dal presidente Coldiretti Aceto, Aiello si è soffermato su diversi elementi mostrando conoscenza approfondita del settore. “Avere un Consorzio di Bonifica permette al piccolo agricoltore di sopperire ad alcuni costi e risolvere alcuni impedimenti di natura anche tecnica” ha detto. A sottolineare come alla base del documento mostrato da Coldiretti ci sia la sfida ambientale. “Bisogna pensare a modelli diversi per cambiare in maniera virtuosa i cicli produttivi.

La dimensione del biologico è la nuova sfida per la Calabria e la Regione ha ruolo fondamentale.

Ad esempio non bisogna aiutare solo per far pesare l’impresa ma bisogna investire dove c’è merito”. Aiello ha anche criticato l’operato del consigliere delegato all”Agricoltura e quello del governatore uscente Oliverio. “Siamo stati bravi a spendere” ma a suo avviso i fondi non sarebbero stati dati per un progetto di crescita e di progettazione ma solo “perché hanno consentito alle imprese di sopravvivere”. “Gli investimenti devono essere dati sulle ecosostenibilita’”. Per Aiello servono responsabilità nei ruoli e forza di fare alcune scelte. “Alcune scelte nel mercato della politica sono azzardate. Ovvio che è facile aiutare le aziende agricole sulle ‘superfici’ piuttosto che agli investimenti “.

Seguirà il servizio TV

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved