Catanzaro, Giunta: via libera a concessione immobile confiscato alla mafia

C’è il via libera della giunta comunale, presieduta dal sindaco Sergio Abramo, alla concessione di un immobile confiscato alla mafia in località Cava: la struttura è stata affidata alle Cooperative riunite di Tiriolo, Coriss, sulla base di un avviso pubblico finalizzato all’utilizzazione del bene a titolo gratuito.

“È l’ennesimo, importante atto che l’amministrazione comunale porta avanti per riutilizzare, in sinergia con le associazioni, strutture o terreni confiscati alle mafie, restituendoli alla collettività e all’interesse comune”, hanno affermato l’assessore alle politiche sociali, Lea Concolino, e il vicesindaco e assessore al patrimonio, Ivan Cardamone, i cui settori hanno seguito, passo dopo passo, la pratica approvata dall’esecutivo assistito dal segretario generale Vincenzina Sica.

“È l’ennesimo, importante atto che l’amministrazione comunale porta avanti per riutilizzare, in sinergia con le associazioni, strutture o terreni confiscati alle mafie, restituendoli alla collettività e all’interesse comune”, hanno affermato l’assessore alle politiche sociali, Lea Concolino, e il vicesindaco e assessore al patrimonio, Ivan Cardamone, i cui settori hanno seguito, passo dopo passo, la pratica approvata dall’esecutivo assistito dal segretario generale Vincenzina Sica.

“Con questa delibera – hanno aggiunto Concolino e Cardamone -, il Comune consentirà alla cooperativa aggiudicataria di partecipare a un bando di finanziamento, predisposto dalla fondazione Con il Sud, che è mirato a realizzare attività di natura sociale nei beni confiscati alle mafie”.

I due assessori hanno inoltre rimarcato come “le attività agricole del progetto, relative in particolare all’apicoltura urbana e sociale destinata a persone diversamente abili, hanno un’assoluta e meritoria valenza”.

Il progetto della Coriss, denominato Maia, è “un esperimento sociale che offre un’opportunità di inserimento lavorativo alle persone diversamente abili e al contempo salvaguarda la biodiversità tramite l’installazione di apiari urbani per la produzione di miele. Si tratta di uno strumento pensato per accrescere l’autonomia delle persone con disabilità sostenendone l’ingresso nel mondo del lavoro”, hanno proseguito Concolino e Cardamone.

La concessione, della durata di 10 anni, prevede la sistemazione dell’edificio e l’acquisto di attrezzature, la formazione del personale e dei disabili coinvolti nel progetto, l’avvio dei laboratori di produzione del miele e del laboratorio cosmetico, la realizzazione di un portale web e l’impostazione di una campagna di comunicazione, i laboratori e le visite guidate delle scuole, la distribuzione dei prodotti sul web e attraverso i partner del progetto (il Coriss, il Comune, l’Arci regionale, l’associazione l’Alveare, l’Anmil e un’azienda di produzione”.

La giunta, su proposta del settore cultura, sentita la relazione del vicesindaco Cardamone ha inoltre approvato la compartecipazione (concessione gratuita dei contenitori culturali utilizzati per gli eventi) alla XVII edizione del Progetto Gutenberg, fiera del libro, della multimedialità e della musica che si terrà in città fino al 25 maggio.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved