Calabria7

Coisp: in piazza contro presa in giro del Governo

“Anche la maschera di questo Governo è finalmente caduta ed i poliziotti sono pronti a manifestare il proprio dissenso”.

Lo scrive in una nota il Coisp che annuncia una mobilitazione a Catanzaro. “A conti fatti il premier Conte ha intenzione di elargire il misero aumento di € 40,0 lordi mensili. Il Coisp, il Coordinamento per l’Indipendenza sindacale delle Forze di Polizia, scenderà in piazza martedì 29 ottobre per dire basta a questa presa in giro. Questa sezione invita tutti i colleghi ad unirsi alla nostra protesta concentrandoci davanti alla Prefettura di Catanzaro dalle ore 10.30 alle ore 12.00. Il chiarimento definitivo è avvenuto nei giorni scorsi quando la segreteria nazionale dei Coisp si è incontrata nella Sala Verde di Palazzo Chigi col presidente del Consiglio in carica, alla presenza delle altre organizzazioni sindacali di polizia e del ministro dell’Interno Lamorgese.

Il nostro segretario, generale Domenico Pianese, ha sottoposto una serie di indicazioni tra cui leggi che scongiurino l’impunità a chi aggredisce le Forze di Polizia; correttivi legislativi per la certezza della pena; idonee risorse economiche per rinnovare il Contratto di Lavoro ed anche per l’equipaggiamento dei poliziotti con le strumentazioni più moderne; ulteriore stanziamento per il lavoro straordinario ancora non pagato.

Nonostante gli impegni la Federazione Coisp ha rilevato che nessuna garanzia il Governo ha dato sui punti irrinunciabili. Per questo martedì 29 ottobre in tutte le città d’Italia daremo una dimostrazione all’Esecutivo ed a tutte le forze politiche dello Stato perché riteniamo che donne e uomini della Polizia e delle altre Forze dell’Ordine meritino ben diversa considerazione” – conclude la nota del Coisp.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Uccise e nascose il corpo della figlia neonata, pena ridotta

manfredi

“JobDay” mette in contatto domanda e offerta di lavoro

manfredi

Agricoltura, Gallo: “Ondate di calore, bisogna assegnare carburante agevolato”

Andrea Marino
Click to Hide Advanced Floating Content