Calabria7

Consiglio provinciale di Catanzaro, decade Costanzo al suo posto entra Costa

di Bruno Mirante – Cambio di guardia all’interno del Consiglio provinciale del Capoluogo di Regione. Dopo le dimissioni di massa presentate nella giornata di ieri dai consiglieri del comune di Falerna, il centro del Catanzarese ora attende il commissario prefettizio che traghetterà il Comune fino alla data delle prossime consultazioni previste per la prossima primavera. L’imminente scioglimento del Consiglio comunale avrà effetti anche sull’assemblea provinciale di Catanzaro: decade, infatti, il Giovanni Costanzo eletto nella lista “Riformisti e Moderati” e al suo posto subentrerà in surroga il consigliere comunale di Catanzaro, Lorenzo Costa. La lista, si ispira alle posizioni degli ex consiglieri regionali Vincenzo Ciconte e Tonino Scalzo e nelle consultazioni del 2018 che hanno visto Sergio Abramo sfidare e battere il sindaco di Soverato Ernesto Alecci, non è stata collegata ad alcun candidato presidente. Un fatto che all’epoca, ha segnato la marcia di allontanamento dal Pd ed il conseguente approdo al centrodestra di Ciconte, Scalzo e dello stesso Costa. Quest’ultimo infatti è stato per circa un lustro il capogruppo in consiglio comunale del Pd prima delle scorse regionali, quando è rimasto folgorato sulla via di Mario Occhiuto (e Sergio Abramo) e dopo un periodo trascorso al Gruppo misto è diventato il capogruppo nell’assise del Capoluogo di “Officine del Sud” il movimento di Claudio Parente. Una “sostituzione” che va a rafforzare la maggioranza di Sergio Abramo in vista delle prossime elezioni di metà mandato.

La surroga verrà portata in aula alla prossima seduta.

 

La seduta odierna, ok al bilancio di previsione

Via libera dal Consiglio provinciale di Catanzaro al Bilancio di previsione 2020 cui è stata applicata una quota di avanzo di amministrazione relativa al 2019. L’atto contabile è stato approvato con il voto favorevole dei consiglieri di maggioranza e l’astensione del sindaco di Gasperina Gregorio Gallello. L’Assemblea provinciale ha approvato la variazione di bilancio che scaturisce da finanziamenti incassati per ciò che concerne i danni alluvionali e il dissesto idrogeologico. E’ stata ritirata, invece, per approfondimenti, su richiesta del presidente Abramo, la variazione relativa alla misure di sostegno da destinare alle imprese “colpite” dalla pandemia. Ok all’approvazione del regolamento di contabilità dell’Ente e dello schema di convenzione per l’affidamento del servizio di tesoreria per il periodo 01/01/2021 31/12/2023. Tale affidamento avverrà previo esperimento di procedura ad evidenza pubblica. Via libera anche al Dup (documento unico di programmazione). E’ stata accolta, inoltre, la proposta del Consiglio comunale di Gasperina relativa alla declassificazione di un tratto della strada provinciale SP n. 121 “Natolo-Madonna dei termini” e di un tratto della SP 123 Montauro-Gasperina. Nella delibera è precisato che il presente provvedimento non comporta impegno di spesa per l’ Ente . Il Consiglio ha approvato infine sei pratiche di debiti fuori bilancio.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Coronavirus nel Catanzarese, salgono a 20 i positivi nel focolaio di Torre Ruggiero

Mimmo Famularo

Graziano (Pd): comunità democratica vicina a Giudice Greco

manfredi

Comune Catanzaro, Costanzo presenta querela a management Amc

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content