Calabria7

Dipendente positivo al Covid, chiuso il Palazzo di Giustizia di Catanzaro

di Giovanni Bevacqua – Chiuso a scopo precauzionale il Palazzo di Giustizia di Catanzaro. La decisione è stata presa a seguito di un caso di positività emerso negli ultimi giorni tra il personale Cisia, organismo incaricato della gestione dei sistemi informativi del Palazzo. Nei giorni scorsi, lo stesso, avrebbe avuto contatti “con personale dipendente della Corte di Appello, della Procura generale della Repubblica, e della Procura della Repubblica, uffici tutti aventi in sede nel medesimo compendio immobiliare di via Falcone e Borsellino”. Ragione che ha spinto il presidente della Corte d’Appello, il procuratore generale, il procuratore della Repubblica di Catanzaro e i dirigenti amministrativi di riferimento a disporre la chiusura del Palazzo di Giustizia per la giornata di domani, ed eventualmente quella successiva, “per procedere alla disinfestazione di tutti i locali”. Al personale coinvolto nel contatto con il dipendente Cisia, inoltre, è stato consigliato di non presentarsi al lavoro per qualche giorno. Considerata la delicatezza dei documenti contenuti all’interno delle stanze del Palazzo “sarà costituito un presidio” per vigilare sulle operazioni di sanificazione.

Solo ieri è toccata la stessa sorte alla sede del Tribunale nuovo di Catanzaro, qualche centinaio di metri più avanti. In quel caso, però, a risultare positivo è stato un giudice del Tribunale di sorveglianza che giovedì 22 ottobre ha tenuto udienza dentro un’aula dell’edificio. Tutte le udienze in programma sono state rinviate per consentire a una ditta specializzata di occuparsi della sanificazione degli ambienti.


LEGGI ANCHE Coronavirus, esito tamponi personale Corte d’Appello Catanzaro: uno è positivo
LEGGI ANCHE Coronavirus, caso positivo alla Corte di Appello di Catanzaro. Domani la sanificazione

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Catanzaro e Lamezia a confronto: vertice Abramo-Mascaro (SERVIZIO TV)

manfredi

‘Ndrangheta, rientra in Italia latitante calabrese arrestato in Germania

manfredi

Omicidio Vangeli nel Vibonese, accolte le richieste dalla Dda di Catanzaro: tutti a processo

Giovanni Caglioti
Click to Hide Advanced Floating Content