Stop al numero chiuso nella Facoltà di Medicina, disco verde in Senato al testo base

Una storica battaglia della Lega. Dalle parole ai fatti!", scrive a stretto giro sui social il vicepremier Matteo Salvini

Disco verde dal Comitato ristretto della commissione istruzione del Senato al testo base che darà la possibilità di accesso libero alle Facoltà di Medicina, e non solo. Lo stop al numero chiuso, di questo si tratta, era un punto fermo per la Lega ed è proprio dal Carroccio, con Roberto Marti, presidente della Commissione, che si sottolinea la novità.

“Grande soddisfazione per lo stop al numero chiuso a Medicina, una storica battaglia della Lega che sta finalmente andando avanti in commissione Istruzione al Senato. Dalle parole ai fatti!”, scrive a stretto giro sui social il vicepremier e leader della Lega, Matteo Salvini. “È stato un lavoro intenso che ha trovato la massima convergenza di tutte le forze politiche. L’odioso numero chiuso che abbiamo conosciuto negli ultimi 25 anni non ci sarà più. Un impegno che la Lega aveva preso in campagna elettorale. Un mandato chiaro che ha rappresentato uno stimolo anche nella decisione di assumere l’incarico di presiedere la commissione”, osserva allora Marti. Offriremo cosi’ ai nostri ragazzi – riprende – la possibilità di iscriversi liberamente alle facoltà di Medicina, Odontoiatria e Veterinaria, e di iniziare un percorso che gli permetterà di avere tempo e modo per orientarsi nel mondo universitario, che costituisce per ognuno una grande novità. Gli studenti avranno modo di verificare anche la propria vocazione e di dimostrare le competenze acquisite con lo studio delle discipline di base di questi corsi di laurea”. “Finalmente, non più una roulette russa: affidiamo al Governo una piena delega per restituire al Paese un sistema di buonsenso”, conclude. “Incentivare e incrementare i nuovi ingressi per gli aspiranti camici bianchi significa anche migliorare la qualità dell’assistenza sanitaria del nostro Paese. Avanti tutta per una norma di buonsenso”, aggiunge il capogruppo leghista al Senato, Massimiliano Romeo. L’accesso libero a Medicina, Odontoiatria e Veterinaria “è un passo importante per il Paese che abbiamo voluto con forza e che continueremo a portare avanti con determinazione” per Rossano Sasso, capogruppo in commissione Istruzione.

“Grande soddisfazione per lo stop al numero chiuso a Medicina, una storica battaglia della Lega che sta finalmente andando avanti in commissione Istruzione al Senato. Dalle parole ai fatti!”, scrive a stretto giro sui social il vicepremier e leader della Lega, Matteo Salvini. “È stato un lavoro intenso che ha trovato la massima convergenza di tutte le forze politiche. L’odioso numero chiuso che abbiamo conosciuto negli ultimi 25 anni non ci sarà più. Un impegno che la Lega aveva preso in campagna elettorale. Un mandato chiaro che ha rappresentato uno stimolo anche nella decisione di assumere l’incarico di presiedere la commissione”, osserva allora Marti. Offriremo cosi’ ai nostri ragazzi – riprende – la possibilità di iscriversi liberamente alle facoltà di Medicina, Odontoiatria e Veterinaria, e di iniziare un percorso che gli permetterà di avere tempo e modo per orientarsi nel mondo universitario, che costituisce per ognuno una grande novità. Gli studenti avranno modo di verificare anche la propria vocazione e di dimostrare le competenze acquisite con lo studio delle discipline di base di questi corsi di laurea”. “Finalmente, non più una roulette russa: affidiamo al Governo una piena delega per restituire al Paese un sistema di buonsenso”, conclude. “Incentivare e incrementare i nuovi ingressi per gli aspiranti camici bianchi significa anche migliorare la qualità dell’assistenza sanitaria del nostro Paese. Avanti tutta per una norma di buonsenso”, aggiunge il capogruppo leghista al Senato, Massimiliano Romeo. L’accesso libero a Medicina, Odontoiatria e Veterinaria “è un passo importante per il Paese che abbiamo voluto con forza e che continueremo a portare avanti con determinazione” per Rossano Sasso, capogruppo in commissione Istruzione.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Confermato l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Francesco Putortì, indagato per omicidio e tentato omicidio
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved