I Rotary Club di Catanzaro conferiscono la massima onorificenza a Noto e Vivarini

Per l’importante funzione sociale che la squadra di calcio e lo staff della Società calcistica cittadina svolgono nei confronti della città di Catanzaro

“Gestire il cambiamento per garantire continuità all’azione del Club” è il tema dell’incontro organizzato dal Rotary Club Catanzaro e dal Rotary Club Catanzaro Tre Colli, che ha avuto come relatore d’eccezione Vincenzo Vivarini, allenatore dell’Us Catanzaro 1929. Presente anche il presidente dell’US Catanzaro 1929, l’ingegnere Floriano Noto: entrambi hanno ricevuto la massima onorificenza rotariana, intitolata al fondatore del Rotary, Paul Harris Fellow, per l’importante funzione sociale che la squadra di calcio e lo staff della Società calcistica cittadina svolgono nei confronti della città di Catanzaro.

L’evento, riservato esclusivamente ai soci dei club Rotary, si è tenuto martedì 7 maggio alle 18.30 nella sede del Rotary Club Catanzaro. A portare i saluti istituzionali i presidenti del Club organizzatori dell’evento, Carlo Vincenzo Maletta, presidente del Rotary Club Catanzaro, e Carlo Maria Comito, presidente del Rotary Club Catanzaro Tre Colli. “Il valore sociale di una squadra di calcio va oltre il semplice sport – ha affermato Carlo Vincenzo Maletta, presidente del Rotary Club Catanzaro -. Una società sportiva può influenzare positivamente la vita e la coesione di una comunità, fornendo un’opportunità per le persone di connettersi, condividere esperienze e aspirare a obiettivi comuni. Ed è quello che l’Us Catanzaro 1929, il suo presidente e il suo allenatore, stanno facendo con ricadute sociali importanti che contribuiscono a rafforzare il senso di appartenenza alla città. Riteniamo che questo percorso di crescita debba essere riconosciuto e valorizzato con la più importante delle onorificenze rotariane”.

L’evento, riservato esclusivamente ai soci dei club Rotary, si è tenuto martedì 7 maggio alle 18.30 nella sede del Rotary Club Catanzaro. A portare i saluti istituzionali i presidenti del Club organizzatori dell’evento, Carlo Vincenzo Maletta, presidente del Rotary Club Catanzaro, e Carlo Maria Comito, presidente del Rotary Club Catanzaro Tre Colli. “Il valore sociale di una squadra di calcio va oltre il semplice sport – ha affermato Carlo Vincenzo Maletta, presidente del Rotary Club Catanzaro -. Una società sportiva può influenzare positivamente la vita e la coesione di una comunità, fornendo un’opportunità per le persone di connettersi, condividere esperienze e aspirare a obiettivi comuni. Ed è quello che l’Us Catanzaro 1929, il suo presidente e il suo allenatore, stanno facendo con ricadute sociali importanti che contribuiscono a rafforzare il senso di appartenenza alla città. Riteniamo che questo percorso di crescita debba essere riconosciuto e valorizzato con la più importante delle onorificenze rotariane”.

“La spilla che consegniamo oggi è rappresentativa del nostro apprezzamento per l’operato sociale di mister Vivarini e dell’Us Catanzaro – spiega il presidente del Rotary Club Tre Colli, Carlo Maria Comito -. Questo è un momento simbolico per noi: il riconoscimento va alle persone coinvolte, ma anche allo spirito che anima il calcio e al suo importante ruolo sociale all’interno delle città. Abbiamo osservato negli anni il fervore della tifoseria e il suo impatto culturale, che ha un’influenza significativa sulla nostra comunità. Catanzaro, tra l’altro, vanta una delle più grandi tifoserie d’Italia. Inoltre, il calcio rappresenta una valida speranza per i giovani che si avvicinano a questo mondo, incoraggiando i giusti valori sportivi. Speriamo che tali iniziative possano creare condizioni favorevoli e attrarre i giovani nella nostra città, contribuendo a contrastare lo spopolamento e preservando le nobili tradizioni”.

“A Catanzaro, l’entusiasmo contagia tutti: l’amore viscerale per la squadra è evidente in ogni ambito – ha affermato mister Vivarini -. Personalmente, ero consapevole di questo trasporto dei tifosi, ma ne sono stato particolarmente colpito nel corso delle stagioni che si sono succedute. Questo spirito è ciò che credo abbia spinto il Rotary a conferire un riconoscimento alla squadra e alla società. Abbiamo adottato una filosofia di massimo rispetto per gli avversari anche in campo, e siamo la squadra con meno falli nel campionato. Il nostro unico obiettivo è giocare, senza speculazioni o altre vie per vincere. Questo è lo spirito che condividiamo con il Rotary Club”.

“Ringrazio innanzitutto tutti i componenti del Rotary per il conferimento di questo riconoscimento che è molto importante e ambito – ha dichiarato il presidente Noto -. “Credo che questo riconoscimento vada oltre l’aspetto sportivo e gestionale dell’impresa che abbiamo condotto nei nostri 6-7 anni di proprietà. L’invito che rivolgo a tutti è quello di lavorare con impegno e dedizione, perché i risultati si ottengono solo attraverso sacrificio, competenza e circondandosi di persone capaci. Nello sport, in particolare, è fondamentale coinvolgere i giovani, anche quelli provenienti dalle periferie e dalle zone più svantaggiate del territorio. Insomma, l’attività sportiva è un importante strumento di inclusione e sviluppo sociale, e non dobbiamo mai smettere di insegnarlo e promuoverlo. Grazie ancora. La città è un luogo speciale, e spero che tutti noi possiamo continuare a contribuire al suo sviluppo e al benessere della comunità”, ha concluso Noto.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Confermato l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Francesco Putortì, indagato per omicidio e tentato omicidio
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved