Calabria7

Il Rende c’è! Vittoria di straordinaria importanza contro il Picerno

di Antonio Battaglia – Avanti tutta, la salvezza non sembra essere più un miraggio. Anche oggi, cari tifosi biancorossi, abbiamo assistito al vero Rende: quella squadra che dispensa sacrificio, intensità, fame di vittoria.

L’1-0 rifilato questo pomeriggio al Picerno fa registrare, oltre ad una prestazione imponente e autoritaria, un ulteriore passo in avanti verso le zone più tranquille della classifica. Otto punti nelle ultime cinque gare, bottino più che incoraggiante. La ghiotta occasione è stata colta, ora non resterà che affrontare i prossimi blasonati avversari con la stessa caparbietà.

Andiamo alla cronaca. Il Picerno prova ad impostare la manovra nei primi minuti, ma i tentativi appaiono sterili di fronte all’ottima organizzazione del Rende. Nonostante il gioco fortemente limitato dal terreno pesante, i ragazzi di Tricarico danno quasi sempre l’idea di poter creare pericoli nella trequarti avversaria.

Il primo squillo della partita arriva dopo un paio di minuti con un tiro dalla distanza di Pitarresi, che si spegne debolmente sul fondo. I giocatori in maglia biancorossa acquistano pian piano terreno e cominciano ad impensierire la retroguardia ospite con numerose incursioni in area. All’11’, ecco il meritato vantaggio dei padroni di casa: cross su punizione di Murati, il pallone arriva a Nossa che di testa devia in rete.

Il Picerno sfodera una timida reazione, ma al 17′ rischia di subire il doppio svantaggio: cross dalla destra, il pallone arriva a Vivacqua che non riesce però ad agganciare davanti allo specchio. Intorno alla mezzora gli ospiti prendono coraggio ed escono dalla propria metà campo, costringendo la retroguardia biancorossa a controllare con attenzione.

L’occasione per il pari arriva al 32′, quando Caidi devia di testa un cross su punizione di Fontana trovando però un’ottima respinta di Savelloni. Inutili i tentativi finali di pressing, di fronte all’impenetrabile difesa del Rende.

Nella ripresa, sono subito i padroni di casa a rendersi pericolosi. Al 52′, brivido dalle parti di Pane: Giannotti penetra sull’out sinistro dell’area, si libera di quattro avversari e conclude sul palo. Sul successivo rimbalzo, il pallone arriva a Collocolo che da due passi spara incredibilmente alto.

Il Rende spinge alla ricerca del doppio vantaggio e, dopo un paio di minuti, sfiora ancora la rete: cross di Vivacqua dalla sinistra, Rossini si coordina e conclude in acrobazia davanti allo specchio, costringendo il portiere avversario ad un autentico miracolo. La squadra di Tricarico, col passare dei minuti, nasconde il pallone e chiude tutti gli spazi a disposizione del Picerno, che vive di fasi alterne senza mai impensierire realmente la difesa avversaria.

Al 78′ il Rende ha l’occasione per congelare la partita, ma Origlio di testa conclude alto a pochi passi dalla porta. Da questo momento in poi, gli ospiti tentano un forcing arrembante verso la metà campo avversaria: il brivido maggiore lo crea Piterresi, quando al minuto 83 sfodera un missile dal limite che sfiora il palo. Concitati gli minuti di recupero, in seguito ad un gol annullato a Santaniello che produce un parapiglia finale. I meriti vanno tutti alla squadra biancorossa, capace di difendere con le unghie e con i denti un risultato essenziale ai fini della classifica.

Redazione Calabria 7

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Volley, Soverato passa al tie break con l’Eurospin

manfredi

Sanità, Gallo: “Ospedale privato di medici trasferiti altrove”

Andrea Marino

Bandiera Blu 2019, 11 in Calabria: due new entry

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content