Calabria7

Le Terme Sibarite ospitano la decima edizione del “Festival del sociale”

“Più in alto di ogni limite”: è questo lo slogan del Festival del sociale, un evento made in Calabria giunto alla decima edizione e che si caratterizzerà anche quest’anno per lo straordinario connubio tra impegno sociale, solidarietà e spettacolo. Ad ospitare l’atteso appuntamento di domani mercoledì 23 settembre, alle ore 19, – slittato di qualche mese per il lungo stop causato dall’emergenza covid – sarà lo straordinario scenario naturale dell’anfiteatro delle Terme Sibarite a Cassano allo Ionio. Una produzione Life Communication che sarà anche questa volta oggetto di un format televisivo diffuso a livello nazionale e internazionale – presentato da Domenico Gareri per la regia di Giulio Di Blasi – e che si avvale del patrocinio della Regione Calabria, grazie alla sensibilità dell’assessore alle politiche sociali Gianluca Gallo, e del Comune di Cassano allo Ionio.

Al centro uomini e donne delle associazioni del volontariato, delle istituzioni e dei servizi della rete territoriale che saranno testimoni di un impegno mirato a rafforzare la cultura del sociale nella nostra regione, al di là delle differenze individuali. La serata del Festival vedrà, infatti, la partecipazione dell’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti, dell’Ente Nazionale Sordi (tramite il patrocinio del presidente nazionale Giuseppe Petrucci), dell’associazione italiana persone down, della Rsa “La rinascita” e di new entry come l’Iapb, l’Accademia nazionale di cultura sportiva, Special Olympics Italia e Consolidal. Inoltre, si aprirà una nuova finestra dedicata all’agricoltura sociale, con la cooperativa sociale Oltremente, e alla cucina, con il Gal Sibaritide, come occasioni di riabilitazione.

Protagonisti della serata saranno gli artisti diversamente abili che lanceranno un messaggio importante su quanto la diversità possa rappresentare uno straordinario strumento di integrazione e di dialogo. Sul palco saliranno la cantante Annalisa Minetti e il duo di voci Shark & Groove a cui si aggiungono anche altri ospiti come padre Giovanni Aitollo e Francesco. Verranno, inoltre, consegnati dei premi per l’attenzione verso l’altro dimostrata nel periodo del covid: tra gli insigniti anche la dirigente del Centro per la giustizia minorile della Calabria, Isabella Mastropasqua.

“Abbiamo voluto esportare questo progetto nella provincia di Cosenza – ha dichiarato Domenico Gareri – in una location come quella delle Terme Sibarite che rappresenta il luogo simbolo del benessere della persona a 360 gradi. Non posso che ringraziare l’amministrazione comunale di Cassano allo Ionio per l’accoglienza e la disponibilità, in un percorso di comunicazione sociale, condiviso con l’assessorato alle politiche sociali della Regione Calabria, che auspichiamo possa offrire ancora più stimoli al nostro territorio”.
“Siamo davvero entusiasti di poter ospitare il Festival del sociale nella nostra città”, ha affermato il sindaco di Cassano allo Ionio, Gianni Papasso, congiuntamente con l’assessore alle politiche sociali Elisa Fasanella. “Una manifestazione i cui contenuti e obiettivi – ha proseguito – si sposano al meglio con l’impegno e l’attivismo che l’amministrazione comunale ha messo in campo per dare aiuto e assistenza a chi ha più bisogno. Mettere al centro l’uomo significa, soprattutto, dedicare la giusta attenzione alle persone speciali e sono convinto che, grazie anche alla volontà dell’assessore regionale Gianluca Gallo, da Cassano allo Ionio possa partire un messaggio importante per l’intera Calabria

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Detenuto morto in carcere, due indagati

Matteo Brancati

Festival del Design del Sud Italia, il designer Aricò firma IV edizione

manfredi

“Il Mediano di Mauthausen”: la storia del calciatore di Cosenza, Torino e Fiorentina

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content