Calabria7

Portachiavi con microchip per tracciare i movimenti: ecco perché è un bufala

E’ una vera e propria bufala l’avviso Ascom che sta circolando, da qualche giorno in rete, relativa ai portachiavi con microchip regalati da cittadini rumeni nei parcheggi o presso i distributori.

Si tratta di una notizia falsa che, tuttavia, sta mettendo paura ai cittadini. Il messaggio, che vi incolliamo di seguito, è scritto in un italiano alquanto discutibile. Inoltre, nel 2016 proprio un comunicato ASCOM smentiva categoricamente tale notizia. Dunque, ripetiamo, non esiste nessun pericolo.

“Comunicato ASCOM
ATTENZIONE,
IN QUESTI GIORNI VENGONO DISTRIBUITI DEI PORTACHIAVI DA AGGANCIARE ALL’INTERNO DELLA VOSTRA AUTO; LE PERSONE VE LI OFFRONO GRATUITAMENTE PRESSO I PARCHEGGI O I DISTRIBUTORI DI CARBURANTE. NON ACCETTATELI…ESSI CONTENGONO UN MICROCHIP ALL’INTERNO DEI GADGET.
QUESTI DELINQUENTI POI VI SEGUONO FINO A CASA E VENGONO A CONOSCENZA DEI VOSTRI MOVIMENTI PER EFFETTUARE INTRUSIONI E FURTI.
SECONDO LA POLIZIA SI TRATTA DI BANDE DI RUMENI.
DIVULGARE, PER LA SICUREZZA, ANCHE AI VOSTRI PARENTI.
Fallo girare. ( fonte : Questura)”

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Provincia Crotone: finanziamenti per 10 scuole

Matteo Brancati

Movida, a Catanzaro bene e male: “Ma i controlli dove sono?”

manfredi

Spunta un altro video shock su Zuccatelli: “Tante cose più pericolose del Coronavirus. Scopate”

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content