Calabria7

Sant’Anna Hospital, contratto non rinnovato: futuro incerto per 300 lavoratori

Sant'Anna Hospital

Futuro incerto per il Sant’Anna Hospital di Catanzaro. La struttura d’eccellenza nella cura delle patologie cardiovascolari risulta a rischio chiusura a causa di una grave crisi economica e finanziaria. Non si placa lo scontro della clinica con la commissione straordinaria che guida l’Asp di Catanzaro, che per mesi non ha rinnovato l’accreditamento e ha deliberato la non sottoscrizione del contratto per le prestazioni 2020. Alla base del contenzioso l’operazione Cuore Matto, un’inchiesta della procura di Catanzaro su presunte irregolarità nella fatturazione di alcune prestazioni da parte della struttura e l’inadeguatezza di alcune strutture.

Le sentenze del Tar e la determinazione dell’Asp

La fase di stallo non si è sbloccata nemmeno dopo che il Sant’Anna è riuscito a ottenere dal commissario da acta della sanità calabrese l’accreditamento e ha vinto tre volte davanti al Tar. L’ultima sentenza del tribunale amministrativo è stata pronunciata lunedì scorso, con i giudici che hanno annullato la delibera dell’Asp di Catanzaro di non firmare il contratto 2020 sino al completo chiarimento dell’inchiesta penale Cuore matto che ha coinvolto il vecchio management del Sant’Anna. Nonostante ciò il nuovo Cda del Sant’Anna infatti continua a manifestare scetticismo e grande preoccupazione alla luce anche dei ritardi con cui l’Asp sta procedendo al confronto per la contrattualizzazione relativa all’anno 2021.

Posti di lavoro a rischio

Dopo un primo incontro, ritenuto “positivo”, con i dirigenti amministrativi dell’Azienda sanitaria provinciale, i vertici del Sant’Anna attendono di essere convocati per la sottoscrizione dell’accordo, che consentirebbe alla clinica catanzarese di tirare un sospiro di sollievo e di riprendere l’attività, evitando anche la perdita di circa 300 posti di lavoro, ma dalla commissione straordinaria dell’Asp al momento non è arrivata alcuna comunicazione. Ieri i componenti del Cda del Sant’Anna hanno anche avuto un’interlocuzione con il prefetto di Catanzaro, Maria Teresa Cucinotta, alla quale hanno prospettato la situazione e i loro timori per il futuro della clinica: “Se – hanno spiegato i vertici del Sant’Anna – entro il 31 maggio non ci saranno novità sul contratto 2020 dopo la decisione del Tar e verrà sottoscritto il contratto per il 2021 sarà inevitabile portare i libri in tribunale per dichiarare il fallimento della clinica”. Da qui a lunedì, dunque, la sorte del Sant’Anna Hospital resta appesa a un filo davvero molto esile.

Le precisazioni dell’Asp di Catanzaro

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Al via a Catanzaro la 18° edizione del “Festival d’autunno”

Alessandro De Padova

Decreto liquidità, la resistenza delle banche esaspera gli imprenditori

Mirko

“Gratteri un morto che cammina”, Ferro: parole agghiaccianti

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content