Calabria7

Serie C, il Catanzaro espugna Pagani e vola al secondo posto in classifica

di Antonio Battaglia – Tre punti per confermare quanto di buono visto nella gara precedente contro la Fidelis Andria, per allungare la striscia di successi e allontanare lo spettro della “pareggite”, per invertire un trend negativo che registrava zero vittorie fuori casa. Vittoria doveva essere e vittoria è stata per il Catanzaro, che espugna Pagani e vola al secondo posto in classifica. 0-2 il risultato finale di un match che certifica il buon momento di forma dei ragazzi di Calabro, bravi nella ripresa a chiudere i giochi con un raddoppio che nella prima frazione non era arrivato solo per mancanza di concretezza. Un successo che rinnova l’entusiasmo nello spogliatoio giallorosso, guarito dalla “pareggite” e proiettato al prossimo tour de force con più fiducia.

Primo tempo

Buon inizio di marca giallorossa, ma col passare dei minuti la Paganese prende le misure e si fa vedere con un tiro dalla distanza di Zanini. Le due squadre si affrontano in un continuo botta e risposta e al minuto 11 la Paganese trema su un disimpegno di Baiocco che regala quasi a Cianci l’occasione di andare in gol. Dieci minuti più tardi, Cretella fa partire un’azione di contropiede due contro uno ma Firenze perde tempo nel controllo palla e consente ai difensori avversari di rientrare in tempo. Due minuti dopo, arriva la svolta del match: l’arbitro ravvisa un fallo in area di Tissone su Rolando e comanda il penalty, poi realizzato da Carlini. Il Catanzaro continua a proporsi nella metà campo avversaria e al 37’ mette in apprensione la difesa avversaria con un cross di Vandeputte dall’out mancino che sfila davanti alla linea di porta e viene poi raccolto sull’altro versante da Carlini bravo a guadagnarsi il corner. La partita sembra indirizzata sui binari giallorossi, ma al 44’ la Paganese si rende pericolosa con una conclusione al volo di Critella che termina alta sopra la traversa.

Secondo tempo

La Paganese inizia la ripresa a viso aperto e prova a penetrare ripetutamente nella trequarti avversaria, ma a sfiorare il gol è il Catanzaro al 52′ con un calcio di punizione da buona posizione di Vandeputte che finisce alto. E’ solo l’anticipo del raddoppio giallorosso, che arriva due minuti più tardi: cross dalla sinistra per Rolando che calcia di prima, Baiocco respinge abilmente ma sulla respinta si avventa Rolando che insacca. Grassadonia manda in campo Sussi al posto di Scanagatta, ma al 59′ Bomabagi spreca il tris con un pallonetto a scavalcare Baiocco che termina sopra la traversa. Calabro opta per gli ingressi di Vazquez e Bianchi e al 71′ Vandeputte chiama Baiocco all’intervento con un destro insidioso dalla distanza. Entrano in campo anche Tentardini e Bearzotti, con quest’ultimo che all’80’ obbliga il portiere avversario alla parata. L’estremo difensore dei campani salva i suoi dal terzo gol sui tentativi ripetuti di Vandeputte, mentre in pieno recupero Iannone raccoglie un cross di Zito respinto dalla difesa giallorossa e prova una conclusione che termina alta sopra la traversa.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Catanzaro, cittadini al lavoro per Pineta di Siano area protetta

nico de luca

Consorzio di Bonifica Tirreno-Catanzarese, nomina per Pellegrino

manfredi

Escrementi galleggianti nel mare della costa catanzarese (VIDEO)

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content