Calabria7

Tonno Callipo, stop interno con Piacenza dopo quattro vittorie consecutive

tonno callipo

Perde 3-1 la Tonno Callipo al cospetto del quotato Piacenza (19-25, 20-25, 25-23, 19-25) dopo quattro vittorie di fila. La squadra di Baldovin nell’anticipo della 7/a giornata di Superlega si fa superare dal sestetto di coach Bernardi che si dimostra sicuramente più determinato ad accaparrarsi i tre punti in palio. Probabilmente motivato ancor di più essendo reduce da tre ko consecutivi. Ospiti emiliani sospinti da un attacco super del trio Grozer-Russell-Clevenot (62 punti in tre).

Dal canto suo la formazione calabrese è apparsa scarica e fallosa in difesa e al servizio (15 errori finali) riemergendo soltanto nel terzo set quando si è ammirata la Callipo dei precedenti successi. Illusione però durata poco: già nel quarto parziale Piacenza riprendeva le redini dell’incontro conducendo sempre nel punteggio grazie al solito Grozer (mvp del match con 30 punti totali). Nelle fila giallorosse in evidenza il solito Rossard (20 punti) e Abouba (17) che non sono bastati per riportare a galla la squadra al cospetto di una Piacenza inarrestabile. Buona prestazione anche per i giovani Birigui e Gargiulo gettati nella mischia da coach Baldovin nel terzo e quarto set facendosi trovare pronti. Prossima settimana altro turno interno per la Tonno Callipo che al PalaMaiata ospiterà (ore 17) la Vero Volley Monza.

Coach Baldovin ha schierato: Saitta in regia e Abouba opposto, al centro Cester e Chinenyeze, in banda Defalco e Rossard, il libero è Rizzo. Risponde Bernardi con la diagonale Hierrezuelo-Grozer al centro Candellaro e Polo, schiacciatori Russell e Clevenot il libero è Scanferla.

Primo set

E’ un Piacenza più determinato e reattivo quello che nel primo gioco conduce sempre nel punteggio (8-5, 12-9). La Callipo dal canto suo nonostante le buone prestazioni di Rossard (7 punti) ed Abouba (6) non regge il confronto e resta sempre indietro, risalendo anche a -3 ma non completando la rimonta. Anzi Piacenza ritorna a +5 e gestisce senza grosse difficoltà il finale di set che chiude Clevenot.

Secondo set

Sembra entrare meglio in partita la Tonno Callipo in questo secondo gioco, ma è Piacenza continua a  premere sull’acceleratore come nel primo parziale e con i vari Clevenot, Russell e Grozer riesce a tenere sempre un discreto vantaggio. La formazione calabrese sembra agganciare gli avversari (6-7) ma la squadra appare scarica mentalmente, lasciando cadere qualche palla di troppo, non brillando in ricezione e nemmeno al servizio con diversi errori dai nove metri. Al contrario Piacenza sbaglia poco o niente, soprattutto con Grozer: il tedesco infila turni di battuta vincenti, contribuendo in particolare al +5 con un ace (16-11). Il resto è opera di capitan Clevenot e Russell con Vibo che resta in balia degli ospiti non riuscendo a far scoccare la scintilla del riscatto, pur annullando tre set-point ma alla fine è il solito Grozer (25-20) a firmare il 2-0 Piacenza.

Terzo set

Tonno Callipo con altro piglio e determinazione nel terzo gioco: la squadra di Baldovin sembra svegliarsi dal torpore dei primi due set ed inizia ad essere più precisa in attacco. Il tecnico della Callipo dà fiducia a Birigui fin dall’inizio in questo gioco, dopo averlo gettato nella mischia, per Defalco a fine secondo set. La spinta arriva sempre da Rossard (7 punti) ed anche da Birigui; proficuo anche l’impiego di Gargiulo che sul 10-10 rileva Cester e fornirà il suo contributo nell’economia del set con 3 punti. La Callipo mantiene un paio di punti di vantaggio fino alla parità 19-19 con un errore di Birigui  al servizio. Qui però entra in scena Gargiulo che infila due ace eccezionali e con un punto di Rossard Vibo passa a condurre 22-19. Piacenza però non molla e cerca di rientrare nel set accorciando fino al 23-22 ma prima Rossard e poi un errore al servizio di Piacenza regalano il set a Vibo (25-23) che si porta sull’1-2.

Quarto set

La Callipo si gioca tutto in questo parziale: Baldovin punta ancora su Birigui e Gargiulo dall’inizio, con Defalco e Cester in panchina. Nonostante l’impegno di Vibo, la squadra di Bernardi continua a martellare al servizio con un Grozer di fatto immarcabile. L’opposto tedesco è ben supportato dagli altri martelli, con Russell e Clevenot che spingono la squadra a chiuderla già in questo set. Ciononostante Gargiulo continua la sua buona serata con due attacchi in primo tempo (8-10 e 9-13) che entusiasmano il pubblico vibonese. Non basta però la verve del giovane campano, la Callipo questa sera difetta anche al servizio e così Piacenza gestisce il vantaggio che in certi frangenti ritorna anche a +5 (16-21). Vibo si arrende dopo aver annullato la prima palla del match con un attacco veloce di Chinenyeze e la chiude definitivamente con Russell.

Le dichiarazioni post-gara

Valerio Baldovin (coach Tonno Callipo Calabria):Piacenza ha giocato molto bene facendo pochi errori al servizio, contrattaccando con grande efficienza e giocando fino all’ultima palla. Non è stata per noi una partita facile da giocare e non credo che la sconfitta sia dovuta ad un effetto di appagamento perché siamo consapevoli che non abbiamo ancora fatto niente di eccezionale e dobbiamo ancora migliorare tanto. Abbiamo giocato meglio il terzo set che è anche quello in cui loro sono un po’ calati. A mio parere la stessa prestazione di oggi altre volte era stata sufficiente per portare a casa parte della posta in palio come nei casi di Verona e Ravenna. E’ stata una partita positiva per i due giovani Birigui e Gargiulo che si sono fatti trovare pronti così come stanno facendo in allenamento. Dobbiamo continuare a lavorare con concentrazione nella settimana che ci condurrà alla prossima gara casalinga contro Monza, altra squadra molto forte che ci ha battuto in Coppa Italia cercando di dare più solidità all’impianto di gioco in generale. Sarà un’altra opportunità e dovremo essere bravi a coglierla“.

Il tabellino

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Gas Sales Bluenergy Piacenza 1-3 (19-25, 20-25, 25-23, 19-25)
CALLIPO: Saitta 2, Abouba 17, Cester 1, Chinenyeze 9, Defalco 5, Rossard 20, Rizzo (L pos 50%, pr 20%), Victor 5, Gargiulo 6, Dirlic. Ne: Corrado, Chakravorti, Sardanelli (L), Fioretti. All. Baldovin.
PIACENZA: Hierrezuelo 3, Shaw 1, Candellaro 2, Polo 4, Scanferla (L pos 50%, pr 30%), Clevenot 12, Russell 20, Antonov, Grozer 30, Fanuli (L). Ne: Izzo, Tondo, Botto, Tondo. All. Bernardi.
Arbitri: Saltalippi e Roncati.
Callipo: ace 8, bs 15, muri 4, errori 5. Piacenza: ace 10, bs 10, muri 9, errori 6.
durata set: 24‘, 27‘, 28‘, 29’. Totale 1h48’.
MVP: Grozer (Gas Sales Bluenergy Piacenza)
Spettatori: 170
Incasso: € 1.387,40

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Gran trofeo d’Europa a Catanzaro, un grande successo (SERVIZIO TV)

manfredi

Coronavirus, ecco perché potrebbe davvero servire l’esercito anche in Calabria

Danilo Colacino

Rinascita Scott, interrogatorio fiume per l’avvocato Francesco Stilo

Maurizio Santoro
Click to Hide Advanced Floating Content