Calabria7

Vertici Amc incontrano Abramo e sigle sindacali: lavorare uniti

Lavorare insieme per soddisfare le esigenze dei lavoratori: un segnale chiaro quello emerso dalla riunione svoltasi nella sala giunta di Palazzo De Nobili tra il sindaco Sergio Abramo, i vertici aziendali Amc – il direttore generale Marco Correggia e l’amministratore unico Giorgio Margiotta – e i rappresentanti delle sigle sindacali. Nei giorni scorsi i sindacati avevano fatto richiesta di poter incontrare il primo cittadino  riguardo la problematica dei lavoratori part-time.

Non è mancata la risposta celere e la convocazione quasi immediata per un confronto pacato e trasparente. Nessuna rigidità, quindi, tra Amministrazione Comunale, Amc e dipendenti della società.

Le sigle sindacali presenti – Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti, Ugl Trasporti e Slm Fast – hanno ribadito le necessità dei propri rappresentati riguardo la trasformazione in full time dei 70 dipendenti part time presenti nell’organico dell’azienda.

Il segretario generale della Uil, Benedetto Cassala, ha sottolineato l’obiettivo di cooperare tutti insieme nell’interesse dell’azienda: “Sappiamo che il passaggio da part time a full time dovrebbe incidere sulla società per 405 mila euro annue e c’è stato più volte evidenziato come in questo momento non sia fattibile in modo immediato.

“E’ opportuna un’azione sinergica – ha affermato il segretario generale Cgil, Michela Avenoso – a favore di questi lavoratori perché, entro il 2020, dovrebbero tenersi le gare per l’affidamento dei servizi per il trasporto pubblico e se il passaggio a full time non avverrà ora per queste persone, non sarà più pensabile in un futuro prossimo.”

Per Salvatore Scalzi, segretario Generale Cisl, occorre mettere in campo delle operazioni mirate: “Come è risultata vincente l’azione del parcheggio dell’Ospedale Pugliese, quello della Cittadella Regionale potrebbe essere uno sbocco nonché sblocco importante e bisogna partire dallo sviluppo di un piano industriale”.

Pronta la risposta del Sindaco: “Il piano industriale è già stato preparato, prevedendo la gestione del parcheggio annesso alla sede della Regione, quello del Politeama, di via Milano; un piano parcheggi, quindi, a supporto della metropolitana in via di realizzazione. Il nostro interesse è sistemare il personale. Ci rendiamo conto che, per una famiglia monoreddito, 200-300 euro in più possono fare la differenza. Agiremo con due azioni: se ci sono dei risparmi li faremo certificare dai revisori e mireremo ad un prolungamento delle ore di lavoro per tutto il personale attualmente part time e all’ampliamento dei servizi, cercando il sostegno della Regione”.

Le dichiarazioni di Sergio Abramo sono state rafforzate dal Direttore Generale dell’Amc, di concerto con l’Amministratore Unico: “Questa azienda ha 185 dipendenti, il costo del personale rappresenta circa il 75% del volume d’affari e anche quest’anno chiuderemo il bilancio in pareggio. In questa riunione abbiamo preso un impegno che vogliamo mantenere. Entro 10 giorni ci sarà la certificazione ufficiale del risparmio da parte degli organi preposti, in modo da azionare un circolo virtuoso per portare, gradualmente, tutti i 70 lavoratori part time ad un incremento di ore di lavoro e miriamo ad aumentare i nostri servizi per la loro trasformazione in full time. Chiediamo, però, la collaborazione da parte dei dipendenti, evitando azioni che possano nuocere gli utenti”.

redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Comunali Catanzaro, Abramo risponde a Donato: “Per noi parla la storia”

Epifania, il 5 e il 6 tutti in Sila. Boom di partenze per la minivacanza

Danilo Colacino

Il sindaco di Catanzaro sottoscrive appello contro il cibo sintetico

Maria Teresa Improta
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content