Calabria7

Videosorveglianza Catanzaro, Fsp: “Bugie hanno le gambe corte”

“Le bugie hanno sempre le gambe corte, sulla sicurezza non si accettano risposte polemiche, non veritiere e tentate solo per salvare il salvabile. C’è, ormai, un’amministrazione comunale che, in molti settori, viaggia a tentoni e la sicurezza è uno di questi”.

Lo ha detto il segretario nazionale della Federazione sindacale di polizia, Giuseppe Brugnano, dopo le polemiche di questi giorni sulla disattivazione di alcuni tratti di impianti di videosorveglianza.

A denunciare il fatto era stato il consigliere comunale Eugenio Riccio, mentre l’assessore Franco Longo aveva ribattuto sostenendo che si sarebbe trattato di normale intervento tecnico.

“Il documento reso noto dal consigliere Riccio – spiega Brugnano – ci lascia esterrefatti: Enel ha comunicato al Comune la mancata fornitura per alcuni impianti di videosorveglianza, ma nessuno è intervenuto.

Tutto questo mentre il sindaco Abramo sosteneva a gran voce di puntare tutto sulle telecamere di sicurezza. C’è qualcosa che non va e ci auguriamo che tutto questo possa servire per un profondo esame di coscienza in questa amministrazione.

Da parte nostra non c’è alcun riferimento politico – spiega il segretario nazionale della Fsp – ma la consapevolezza che sul tema sicurezza non possiamo accettare passerelle, incertezze, debolezze o, peggio ancora, distratti amministratori lontani anni luce dalla realtà”.

Articoli Correlati

Comuni in dissesto, Calabria da record

manfredi

I ritratti tra disegno e fotografia, mostra associazione Momenti d’arte

manfredi

Catanzaro, sgombrati i rifiuti sull’arenile di Giovino

nico de luca