Volley Soverato, in biancorosso Chiara Mason

La società Volley Soverato rende noto l’arrivo in biancorosso della giovane schiacciatrice Chiara Mason, ex Delta Informatica Trentino. Classe 2000, originaria di Camposampiero, nel padovano, alta 183, la nuova atleta del Soverato è alla sua seconda esperienza in serie A2 dopo quella della scorsa stagione con la squadra del Trentino arrivata, ricordiamo, alla finale play off promozione serie A1. Chiara Mason ha iniziato a giocare nei settori giovanili blasonati di San Donà e Bassano disputando anche campionati di serie B1 B2; si tratta di una schiacciatrice-ricevitrice che negli ultimi anni, grazie alle sue buone prestazioni, si è guadagnata anche la convocazione in Nazionali giovanili, sia indoor che di beach volley.

La società e coach Napolitano credono molto in questa giocatrice che sicuramente ha ampi margini di miglioramento, data la sua giovane età. Il Volley Soverato ripone in Mason la sua fiducia per una stagione che certamente vedrà le biancorosse impegnate a fondo per raggiungere risultati importanti. Nonostante Chiara Mason sia alle prese con l’esame di maturità (un grosso in bocca al lupo), ci ha gentilmente rilasciato le sue impressioni da giocatrice del Soverato e, proprio tra il primo e il secondo giorno di esami, l’abbiamo contattata telefonicamente:” Sono molt contenta di aver ricevuto la chiamata da parte del Volley Soverato, società di cui ho sentito parlare molto bene.

La società e coach Napolitano credono molto in questa giocatrice che sicuramente ha ampi margini di miglioramento, data la sua giovane età. Il Volley Soverato ripone in Mason la sua fiducia per una stagione che certamente vedrà le biancorosse impegnate a fondo per raggiungere risultati importanti. Nonostante Chiara Mason sia alle prese con l’esame di maturità (un grosso in bocca al lupo), ci ha gentilmente rilasciato le sue impressioni da giocatrice del Soverato e, proprio tra il primo e il secondo giorno di esami, l’abbiamo contattata telefonicamente:” Sono molt contenta di aver ricevuto la chiamata da parte del Volley Soverato, società di cui ho sentito parlare molto bene.

Arrivo da Trento dove abbiamo disputato un campionato importante, nonostante la beffa in finale play off, e ho scelto Soverato per proseguire il mio percorso di crescita, consapevole di trovare un allenatore in gamba e una società molto seria. Non vedo l’ora di iniziare gli allenamenti, anche perché sarà il mio primo anno senza il pensiero della scuola, essendo adesso sotto esami di maturità; sarà una stagione faticosa sicuramente ma non vedo l’ora di affrontarla nel migliore dei modi con il massimo impegno ed entusiasmo”. Prosegue, quindi, il lavoro della dirigenza ionica con il direttore tecnico Vagliengo e la società sempre attivi sul mercato per completare il Volley Soverato 2019/2010; in particolare, nelle prossime ore, è atteso un importante acquisto.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
E' stato insignito di ben due premi per i record di pista nella categoria OKN-J, ottenuti nei due circuiti calabresi
Promotrice della manifestazione, il vicesindaco Iemma, con la collaborazione di Sieco e degli assessorati all’Ambiente e Pubblica istruzione
Nonostante il pronunciamento della Corte di Cassazione che aveva annullato con rinvio l'ordinanza cautelare. E' accusato di concorso esterno
storie
Torna alla memoria un vecchio episodio raccontato durante la visita a Catanzaro sul terrazzo del San Giovanni che oggi porta il suo nome
I particolari dell'inchiesta "Arangea" che ha portato all'arresto di 12 persone per associazione mafiosa, estorsione e trasferimento fraudolento di valori
Protagonisti della struggente storia di umana solidarietà il prete degli ultimi don Peppino Fiorillo e il cittadino Ceco Norbert Ludrouoskj
Servizio ad alto impatto della Compagnia Carabinieri di Lamezia. Controlli nelle aree della movida: scattano denunce e sanzioni
La Procura di Catanzaro aprirà un fascicolo d'indagine sull'incidente e nel frattempo ha provveduto a sequestrare i due mezzi coinvolti
Nella puntata andata in onda ieri sera Report ha rispolverato quello che viene definito il quinto scenario, ovvero la pista israeliana
Le indagini hanno permesso di ricostruire dinamiche e assetti di un’articolazione di ndrangheta facente capo ad una “locale” operante nel territorio del comune
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved