Attività commerciale abusiva, chiusa macelleria nel Reggino. Sanzione da 8mila euro

Priva di Scia per la somministrazione di alimenti e bevande e sprovvista della necessaria autorizzazione sanitaria

I Carabinieri della Stazione di Melicucco (RC), supportati dalla locale Polizia Municipale e da personale dell’Asp di Reggio Calabria, nell’ambito di servizi predisposti al contrasto dell’abusivismo commerciale, hanno effettuato controlli amministrativi presso una macelleria ubicata nel Comune di Melicucco, all’interno della quale sono state riscontrate diverse irregolarità.

Dalla verifica ispettiva è emerso che l’attività commerciale fosse totalmente abusiva poiché priva di Scia per la somministrazione di alimenti e bevande e sprovvista della necessaria autorizzazione sanitaria. Per tale motivo, si è proceduto alla chiusura dell’attività commerciale con ordinanza Comunale e alle sanzioni per un totale di 8000 euro. Una maxi-sanzione dell’importo di 5.000,00 euro poiché esercitava somministrazione di alimenti senza la prevista SCIA.

Una seconda sanzione dell’importo di 3.000,00 euro è stata comminata poiché l’esercente somministrava alimenti senza la necessaria registrazione sanitaria.Oltre alle sanzioni emanate si è dunque proceduto alla chiusura del locale commerciale. I controlli dei Carabinieri, finalizzati maggiormente alla tutela del consumatore, proseguiranno nei prossimi giorni.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Tre soli live in Italia per questo tour primaverile 2024, tre clamorosi sold out in largo anticipo
Era sugli scogli della darsena. Immediato l'intervento della polizia per ricostruire l'accaduto
La sconfitta di Cremona non cancella una stagione meravigliosa e l'ambiente giallorosso è già proiettato al futuro
Nota congiunta dei penalisti: "Inaudito incriminare un avvocato per aver ricevuto dal proprio cliente pagamento in contanti a titolo di onorario"
Corruzione in atti giudiziari aggravata dall'aver agevolato la cosca Molè-Piromali di Gioia Tauro l'ipotesi di accusa contestata
Polemica sulla tempistica dei soccorsi allertati immediatamente dalle persone presenti sul posto. L'ambulanza è arrivata dopo 40 minuti
Oltre all'avvocato Pittelli e a sua moglie, la Procura ha chiuso le indagini nei confronti di professionisti e imprenditori
Stavolta l'impresa non riesce e le Aquile vengono travolte dalla tempesta grigiorossa che si abbatte sulla squadra di Vivarini già nel primo tempo
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved