Auto contro il guard rail sull’autostrada, muore una tredicenne

Ferite tre persone, tra cui la madre della vittima. Indagini in corso per ricostruire la dinamica del tragico incidente

Un momento di distrazione, o forse l’alta velocità o il manto stradale viscido. Per questo l’auto di una donna di 40 anni, ha perso il controllo schiantandosi contro il guard rail dell’autostrada A30 Caserta-Salerno in direzione Nord. L’impatto allo svincolo di Mercato San Severino. Morta una ragazzina di 13 anni e almeno altre 3 persone ferite. Sul posto, la polizia stradale, i vigili del fuoco e i sanitari del 118, anche con un elisoccorso. Questi ultimi hanno trasportato due feriti all’ospedale di Mercato San Severino e un altro al nosocomio di Salerno.

Madre della ragazzina in Rianimazione

Madre della ragazzina in Rianimazione

La madre della vittima è in Rianimazione all’ospedale di Mercato San Severino, e non trova conferma da fonti sanitarie la notizia della sua morte. A bordo dell’auto viaggiavano 5 persone, una famiglia residente a San Valentino Torio.

Aggiornamento: Le vittime del sinistro salgono a 2. Nella notte, infatti, ha smesso di battere anche il cuore di Rosario, 16 anni, residente a Pagani.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Il pubblico ministero non aveva chiesto la condanna o l’assoluzione per maltrattamenti in famiglia ma il giudice aveva già deciso
Chi viene sorpreso al volante con lo smartphone in mano avrà la patente sospesa per una settimana se su questa ci sono almeno 10 punti
Il cane sarebbe scappato da una casa approfittando del cancello aperto: non sarebbe il primo episodio di aggressione
A seguito delle querele sporte dagli automobilisti coinvolti, la polizia ha individuato la donna e l'ha denunciata
L’uomo, un assistente capo coordinatore del Corpo di polizia penitenziaria, lavorava nel servizio a turno ed era stato anche aggredito 4/5 anni fa
"Il governo Meloni - ha detto la sottosegretaria - imprime una forte accelerata alle attività messe in campo per sottrarre al degrado una delle zone più critiche sotto il profilo ambientale"
Il generale dovrà spiegare ai pubblici ministeri che cosa accadde quando era il rappresentante della Difesa in Russia
Lo scopo è quello di evitare la commissione di reati più gravi da parte di persone ritenute socialmente pericolose
Una riunione formale, diversi punti tracciati e soprattutto tante nuove iniziative da proporre
"Qualora dovesse paventarsi un’intenzione seria che vada in quella direzione - afferma Comito - siamo pronti ad attivarci in ogni sede"
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved