Calabria7

Covid, Fondazione Gimbe: “Ospedali di Calabria e Sicilia vicini alla soglia critica” (VIDEO)

Le scelte del governo rischiano di non essere idonee al contenimento dell’emergenza Coronavirus. A lanciare l’allarme è Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, nel corso di un’audizione davanti alla Commissione Affari sociali della Camera dei deputati.

Dalla limitata tempestività che spinge il virus lungo un crinale fertile, alla qualità e completezza dei dati regionali, dalla complessità tecnica al peso eccessivo attribuito all’indice di contagiosità Rt. Elementi che hanno determinato l’incremento di oltre il 40% dei casi attualmente positivi in Italia (con l’1% della popolazione totale che risulta contagiata). Una cifra esagerata che riverbera la sua luce oscura sul numero dei pazienti ricoverati con sintomi e in terapia intensiva, con ospedali sempre più vicini alla saturazione, oltre che sul numero di decessi, che nell’ultima settimana hanno superato quota 2.900 (esattamente 2.918 con un incremento stimato in +70,4%).

Riflettori accessi sui tassi di occupazione ospedaliera: in 11 regioni è stata superata la soglia di saturazione del 40% dei posti letto in area medica e in altre 11 quella del 30% per le terapie intensive. Barcollano ma restano ancora in piedi, almeno secondo i dati trasmessi a Roma, Calabria (35% area medica e 16% terapia intensiva) e Sicilia (34% area medica e 27% terapia intensiva). Le soglie critiche (40% area medica e 30% terapia intensiva) sono ormai prossime.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Paura a Lattarico, donna in shock anafilattico dopo la seconda dose di Pfizer

Damiana Riverso

Aveva in casa un piccolo arsenale, arrestato uomo nel Cosentino

Damiana Riverso

Cesare Battisti teme per la propria vita a Rossano e chiede il trasferimento

Giovanni Bevacqua
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content