Calabria7

Detenuto muore in carcere e la Procura di Cosenza apre un’inchiesta

La Procura di Cosenza ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo sulla morte di  un detenuto, di 46 anni, morto nel carcere “Sergio Cosmai”, a causa di un malore. Secondo il  legale,  era incompatibile con il regime carcerario perché versava in condizione di salute precaria. Nelle scorse settimane, infatti, il detenuto, affetto da una grave patologia vascolare, era stato trasferito nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Annunziata per l’aggravarsi del suo stato di salute.

L’ incompatibilità con il regime carcerario

Il paziente era stato poi dimesso e doveva essere trasferito in altro reparto in attesa di un intervento chirurgico, invece, ha riferito il legale, il 46enne è tornato di nuovo in cella su disposizione del magistrato di Sorveglianza. Una volta in carcere, il medico della struttura penitenziaria ha diagnosticato immediatamente l’incompatibilità con il regime carcerario e contestualmente il legale ha presentato istanza di scarcerazione, ma oggi è sopraggiunto il decesso per “un aggravarsi delle sue condizioni e il medico legale ha diagnosticato come causa di morte un infarto”. Eseguita l’autopsia

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Accuse di Petrini senza riscontri, la Procura chiede l’archiviazione per 17 indagati (NOMI)

Mimmo Famularo

Omicidio Beppe Alfano, boss a giudizio: “Ha corrotto il pubblico ministero”

Giovanni Bevacqua

Estorsione e rapina nel 2013, arrestati due fratelli

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content