Calabria7

La classe 3D del Siciliani abbraccia il futuro alla Biotecnomed

classe 3d siciliani

Protagonisti dieci studenti della classe 3D del Liceo Scientifico Siciliani che hanno realizzato un dispositivo in ausilio della raccolta differenziata

Si è conclusa ven 29 novembre la splendida e stimolante esperienza PCTO vissuta da dieci studenti della classe 3D del Liceo Siciliani, tutor prof.ssa Concettina Gaccetta, presso la Biotecnomed – polo di innovazione e ricerca in loc. Germaneto a Catanzaro. Al centro del progetto, la realizzazione di un dispositivo IoT in ausilio per la raccolta differenziata. Durante il percorso, egregiamente guidati da un team di esperti ingegneri (A. Augimeri, F. Pardeo, L. Randazzini, B. Vescio, V. Gramigna e A. Capace) e dalla loro tutor, gli alunni hanno ideato, progettato ed ultimato un dispositivo denominato “Clean and Clever” capace, mediante la lettura dei codici a barre, di riconoscere il prodotto e di aprire e chiudere il cassonetto in cui è opportuno gettare il rifiuto grazie all’utilizzo di servomotori e sensori ad ultrasuoni.
Gli allievi dopo aver seguito delle lezioni formative non solo nel campo dell’informatica, dell’elettronica e della meccanica ma anche sull’analisi di mercato (SWOT) e sulla proprietà intellettuale, si sono suddivisi in tre gruppi, ognuno specializzato in una particolare area del progetto stesso. Hanno così potuto sviluppare nuove capacità e competenze e migliorare la capacità di lavorare in gruppo e di relazionarsi tra di loro in un contesto altamente interessante. I ragazzi del “Siciliani” non possono che ritenersi soddisfatti, riconoscendo l’importanza del dispositivo in un contesto storico-culturale nel quale è più che mai necessario sensibilizzare la società ai problemi ambientali.
Redazione Calabria 7
© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Festa del Volontariato a Chiaravalle Centrale

Mirko

Rinascita Scott, Pittelli resta in carcere. Ad avviso del Tdl permane il concorso esterno in associazione mafiosa

Danilo Colacino

Sud, Cgil a Tria: “Perso un anno, urgente Piano”

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content