Calabria7

Maida, Comune dona ventilatore polmonare all’ospedale di Lamezia Terme

Da questa mattina il reparto di Cardiologia dell’ospedale “Giovanni Paolo II” di Lamezia Terme ha a disposizione un nuovo ventilatore polmonare, strumento fondamentale per trattare le gravi insufficienze respiratorie.

La donazione arriva dal Comune di Maida che, con la delibera n. 66 del 23/03/2020 ha istituito il Fondo di soccorso in favore del vicino nosocomio lametino per favorire il potenziamento dello stesso in mezzi ed attrezzature, tenuto conto dell’emergenza sanitaria da covid – 19. Il Fondo ha raggiunto la somma di 11.265 euro (di cui mille euro donati dal Comune di Maida ed 10.265 euro derivanti da donazioni liberali di privati ed imprenditori). Da qui la decisione dell’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Salvatore Paone, di concerto con il primario del reparto di Cardiologia dottor Roberto Ceravolo, di procedere all’acquisto di un ventilatore polmonare che è stato consegnato questa mattina alla presenza oltre che del sindaco Paone e del primario Ceravolo, del prezioso apporto del coordinatore del reparto Ferdinando e degli assessori comunali Sabrina Fiumara e Paolo Pileggi. “La destinazione di tale fondo – spiega il sindaco Paone – è finalizzata ad evidenziare l’importanza strategico-sanitaria del presidio ospedaliero “Giovanni Paolo II” per l’intera area del lametino, con ciò ponendo fortemente l’obiettivo politico, da raggiungere insieme a tutti gli altri comuni del comprensorio, di chiedere e ottenere da parte dell’ASP e nei prossimi mesi una seria strategia di potenziamento dell’importante struttura sanitaria, sia in termini di strumentazione medica, sia in termini di operatori sanitari e personale. Credo che la Politica e le Istituzioni competenti dall’emergenza sanitaria che abbiamo affrontato in seguito alla diffusione del contagio da Covid 19 debbano riflettere sul ruolo fondamentale della sanità pubblica, sull’importanza di supportare in maniera adeguata i nostri ospedali dotandoli di mezzi, strumenti e personale che consentano di potenziare e rilanciare la sanità territoriale. Importante sottolineare che lo strumento di ultima generazione consegnato stamani sarà utile per tutto il periodo dell’anno e non solo in periodo emergenziale”. Questa iniziativa segue un rapporto continuo tra il Comune di Maida e diversi reparti del presidio sanitario territoriale, in questo caso, con l’U.O.C. di Cardiologia Utic di Lamezia Terme, e segue altre importanti iniziativa come il Trouk Tour di qualche mese fa che ha visto protagonisti i quattro comuni dell’Unione “Monte Contessa” e finalizzato ad avvicinare i cittadini alla cultura della prevenzione cardiovascolare.
Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Minorenne aggredisce genitori adottivi, loro lo difendono: lettera a Calabria 7

manfredi

Meteo Calabria: la minaccia del vento su Pasqua e pasquetta

nico de luca

Terremoto a Catanzaro, scossa di magnitudo 4 poco dopo mezzanotte

Danilo Colacino
Click to Hide Advanced Floating Content