Calabria7

Niente da fare per il Crotone: contro l’Udinese arriva il quinto ko di fila

crotone udinese

di Antonio Battaglia – Anche oggi generosità, impegno fino all’ultimo minuto di gioco e il solito Simy nel tabellino dei marcatori. Anche oggi, però, un ko che consolida ulteriormente l’ultimo posto in classifica. Una doppietta di de Paul, espulso poi nel finale, decide la sfida tra Crotone e Udinese. 1-2 il risultato finale di un match inizialmente ben interpretato dai vivaci padroni di casa, che con il passare dei minuti hanno però concesso ampi spazi agli ospiti friulani. L’ennesima rete stagionale del bomber nigeriano, a un solo gol di distanza dall’eguagliare Obafemi Martins come miglior marcatore nigeriano della Serie A, non basta a evitare la ventiquattresima sconfitta per gli Squali.

Primo tempo

In avvio di gara il Crotone si rende protagonista con un prolungato possesso palla, mentre l’Udinese aspetta e prova a ripartire. Il primo vero squillo arriva al minuto 14 con un destro potente di De Paul che chiama Cordaz all’intervento. Le due difese non hanno problemi a controllare le sterili iniziative offensive che si susseguono nella prima mezz’ora di gioco.

Al 28’ Molina carica il sinistro e calcia di potenza con il pallone che termina di poco alto sopra la traversa. Con il passare dei minuti l’Udinese cresce e al 35’ Pereyra prova un diagonale che si spegne di pochissimo a lato. Dopo sei minuti, arriva il vantaggio bianconero: miracolo di Cordaz su Nertorovski, la punta sul tap in serve l’argentino che guarda la porta e piazza il pallone sul palo lontano. Gli Squali fanno fatica a reagire e l’Udinese mantiene il meritato vantaggio.

Secondo tempo

In avvio di ripresa Cosmi manda in campo Rojas al posto di Pedro Pereira e il Crotone parte forte, mentre i bianconeri provano ad abbassare i ritmi pur mantenendo un discreto dominio nel possesso palla. Al 67’, l’improvvisa nuova svolta del match: l’arbitro ravvisa un tocco di mano di Molina sull’inserimento di Reca e comanda il penalty, poi realizzato dal solito Simy. Gotti opta per gli ingressi di Forestieri e Arslan e al 72’ Okaka si rende pericoloso con una conclusione potente intercettata da Cordaz. 

Dopo due minuti, l’Udinese ristabilisce le distanze con De Paul, che controlla e fredda Cordaz con una conclusione dentro l’area di rigore. Cosmi ridisegna il suo centrocampo con un 3-4-2-1, ma l’Udinese rimane in piena gestione del match e concede poche occasioni. Quella più ghiotta per gli Squali arriva al minuto 89: Simy vince un contrasto in area e tocca corto mandando il pallone a sbattere contro il palo, sul pallone si avventa poi Riviere che manca clamorosamente il tap-in. Nel finale si segnala solo l’espulsione di De Paul dopo un intervento pericoloso ai danni di Molina.

 

 

 

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Coronavirus in Calabria, 398 nuovi casi e un altro morto

Giovanni Bevacqua

Gigi D’Alessio arriva a Crotone, grande attesa al PalaMilone

Andrea Marino

Coronavirus, numerosi sindaci del Crotonese dispongono la chiusura delle scuole

Antonio Battaglia
Click to Hide Advanced Floating Content