Paravati e il Santuario di Mamma Natuzza si preparano ad accogliere migliaia di pellegrini

Con il mese di maggio dedicato alla Madre Celeste si rinnova l’amore per la Serva di Dio. Previsti diversi incontri di preghiera

Maggio mese dedicato al culto della Madre Celeste. Come diceva Natuzza: “La mamma di tutte le mamme”. Mancano appena otto giorni all’inizio del mese Mariano. La Fondazione e il Santuario “Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime” sono in forte fermento per la “Festa della Regina della Chiesa“. Un appuntamento importante per la Mistica di Paravati quando era in vita. Quell’importanza non l’ha persa neanche adesso che è “volata” in cielo accanto alla Trinità, all’Assunta e a tutti i santi.

In migliaia attesi a Paravati

Natuzza la Santa ha lasciato ai suoi figli spirituali una pesante eredità, relativamente al culto di Maria. La Mistica, l’ha raccontato lei stessa, con la Vergine di Nazaret ci parlava. Addirittura nella casa in cui andò a vivere appena sposata la andava a trovare per darle forza e coraggio. Non c’è stato un attimo della sua vita in cui non ha sentito la sua presenza. Mamma Natuzza era ed è follemente innamorata della Madre Divina. Attraverso la sua intercessione tutte quelle persone che la andavano a trovare ricevevano la benedizione dell’Immacolata Concezione. La Mistica e la Vergine Maria, ancora oggi, rappresentano quella forza spirituale che richiama migliaia di persone a Paravati. Ogni anno, infatti, pellegrini provenienti da ogni parte del mondo si raccolgono in preghiera nella cappella in cui sono custodite le spoglie mortali della Serva di Dio. Venendo sulla spianata di Villa della Gioia, ogni anima smarrita e sofferente trova consolazione alle sue angosce e alle sue paure. Si toccano con mano i miracoli di Mamma Natuzza, soprattutto, nel mese di maggio. Quando ogni preghiera dettata dal cuore angosciato salda il cielo con la terra.

Tra fede e santità

Nel silenzio del Santuario Mariano, Mamma Natuzza ti prende per mano e ti apre le porte dell’altra dimensione. Dell’altra vita. La vera vita. Quella dove non ci sono lacrime e dolore. Lasciandosi avvolgere dalla santità della Mistica, mentre si percorre in preghiera l’intera spianata della conversazione e della consolazione, sentì l’eco di tutte le verità rivelata da una semplice e umile donna che ha avuto il coraggio di lasciarsi cullare dalle braccia di Dio. Davanti alla grandezza spirituale della Madonna e di Natuzza Evolo nessuna paura ti sconvolge. La Mistica, fatta di carne e ossa come noi, grazie alla sua fede smisurata ha avuto il privilegio di: giocare con Cristo; vedere e parlare con la mamma di Gesù; parlare con i morti; vedere gli angeli, il paradiso, il purgatorio e l’inferno. In parole semplici toccare con mano ciò che noi altri comuni mortali potremo vedere soltanto post mortem. Tutto ciò che Mamma Natuzza, durante tutta la sua missione terrena ci ha rivelato, ci tranquillizza. Ci rasserena. Ci fa vincere la paura della morte perché ci ha consegnato la certezza che esiste una vita oltre la vita terrena.

Gli incontri di preghiera al Santuario

La Fondazione “Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime” per tutto il mese di maggio ci farà rivivere, attraverso una serie di incontri di preghiera, le verità teologiche rivelate dalla Serva di Dio. Per Natuzza il mondo di cui ci ha parlato Cristo non era un mistero perché lo toccava con mano ogni giorno. Lo vedeva. Era sotto i suoi occhi. Noi che l’abbiamo conosciuta siamo partecipi di quel mistero. Ritornare nel Santuario Mariano di Paravati ci rende più buoni e ci libera da tutti quei dubbi che mettono in discussione l’esistenza di Dio, la venuta di Cristo sulla terra e la sua vittoria sulla morte.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Un fenomeno drammatico e particolarmente preoccupante. La Polizia fornisce i numeri per consentire l'avvio immediato delle ricerche
Si terrà venerdì 31 maggio nell’Auditorium del Campus “Salvatore Venuta”, all’Università “Magna Graecia” di Catanzaro
E' stata avvistata a poca distanza dalle coste di Briatico, l’esemplare era in evidente stato di difficoltà
Vincitore del primo premio e di tutti i premi speciali in alcuni dei più prestigiosi concorsi internazionali per pianoforte
Datisi alla fuga, i malviventi hanno effettuato dei prelievi in due distinti uffici postali di Crotone per un totale di 850 euro
Il cancro del colon-retto rappresenta in Italia la terza neoplasia negli uomini e la seconda nelle donne.
Il governatore sottolinea l'importanza delle risorse ottenute in seguito all'accordo con il Ministero dell'Ambiente
In evidente stato di shock è stata affidata ai sanitari del Suem118 e trasportata in ospedale per accertamenti
L’attività di monitoraggio è andata avanti per tutta la notte e ancora in queste ore le strutture sul territorio sono allertate e pronte ad intervenire
Al convegno è intervenuto anche il procuratore di Reggio Calabria, Giovanni Bombardieri, che ha parlato del ruolo egemone della ‘ndrangheta nel narcotraffico
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved