Catanzaro, due arresti per porto d’arma abusiva ed evasione dai domiciliari

Prosegue l’intensa attività di controllo del territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Catanzaro. Personale della Stazione di S. Maria ha infatti sottoposto a controllo P.G., classe ’87, pluripregiudicato, il quale, già Sorvegliato Speciale di Pubblica Sicurezza con Obbligo di Soggiorno nel Comune di Catanzaro, con lo specifico ulteriore vincolo di non uscire all’esterno della propria abitazione nel corso dell’orario notturno, veniva sorpreso da una pattuglia della locale Stazione CC nell’atto di violare la prescrizione oraria. Il soggetto è stato, pertanto, tratto in arresto in flagranza di reato per l’inosservanza della misura di prevenzione cui è sottoposto e ricondotto presso il domicilio in regime di arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno invece sottoposto a controllo T.R., classe ’57, con precedenti per reati contro la persona, il quale, alla vista della pattuglia, non è riuscito a celare un evidente nervosismo.

I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno invece sottoposto a controllo T.R., classe ’57, con precedenti per reati contro la persona, il quale, alla vista della pattuglia, non è riuscito a celare un evidente nervosismo.

Le vaghe risposte fornite agli operanti, in effetti, hanno fatto sorgere il dubbio che il soggetto potesse occultare qualcosa. Infatti, è stato durante le prime fasi del controllo che i Carabinieri hanno notato all’interno del veicolo dell’uomo il profilo di una fondina. A questo punto si è resa inevitabile la perquisizione veicolare e personale, che ha permesso di rinvenire una pistola, una rivoltella SMITH & WESSON cal. 32 caricata con sei proiettili, occultata sulla persona dell’uomo, nella tasca interna del giubbino indossato dallo stesso e, inoltre, un coltello a serramanico con lama ben affilata della lunghezza di dieci centimetri posto all’interno di una tasca del medesimo giubbino. La pistola, con i relativi colpi, unitamente al coltello sono stati posti in sequestro. All’esito delle verifiche del caso è emerso che nel 2011 era stata sporta denuncia di smarrimento dell’arma in questione da parte del legittimo detentore.

L’arrestato, sprovvisto della prevista autorizzazione, è stato tratto in arresto in flagranza di reato per porto abusivo di armi e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Nel corso dell'incontro sarà presentato il dossier elaborato dai circoli locali di Legambiente basato sulla campagna di monitoraggio effettuata su alcune aste fluviali
Messa in sicurezza l’area, è stato chiuso al traffico il tratto interessato dal rogo per il tempo necessario alle operazioni di spegnimento
Il governatore: "La nostra terra ha vitigni eccellenti e tante piccole cantine"
Ordinato sacerdote nel 1936 fu membro per sedici anni della Compagnia di Gesù, insegnando filosofia e teologia
Sul posto il personale medico del 118 ed i carabinieri per i rilievi del caso, assieme a squadre dell'Anas
Le osservazioni in vista della conferenza di impatto ambientale
L'aspirante primo cittadino parla anche delle "condizioni disagevoli per l’erogazione delle prestazioni" e del "sovraccarico di lavoro"
Il più grande festival della regione, dall’anima itinerante e dal respiro internazionale, sarà inaugurato lunedì 15 aprile
Intanto il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, è in contatto con i prefetti delle città italiane
L'uomo non ha saputo specificare la provenienza del denaro che per gli investigatori sarebbe frutto di illeciti
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved