Calabria7

Coronavirus, positivo sacerdote calabrese: ricoverato a Pavia, migliorano le condizioni

(D.C.) – Un uomo che ha dedicato la vita al prossimo, incaricato di svolgere la sua missione di Fede a Pavia, ma catanzarese purosangue d’origine.

Si tratta di don Francesco Tassone. Sacerdote che soltanto adesso sembra lentamente uscire dall’incubo Coronavirus.

Già, questo maledetto Covid-19 che purtroppo non risparmia nessuno. Ma proprio nessuno.

Compreso un religioso come lui, in prima linea a sostegno delle fasce più deboli della popolazione: emarginati, poveri, ultimi, per cui Padre Franco c’è sempre stato.

E, siamo sicuri, continuerà a esserci all’opera come sempre in parrocchia e nella Casa del Giovane di Pavia in cui ha peraltro lavorato fianco a fianco con il fondatore Enzo Boschetti per cui potrebbe presto arrivare la beatificazione.

Il vescovo di Milano Corrado Sanguinetti, i rappresentanti della Diocesi pavese, i parrocchiani e prima fra tutti i familiari, si stringono attorno a don Francesco. Alcuni di loro da poco comunicano di nuovo con lui, attualmente ricoverato al San Matteo di Pavia.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Catanzaro, al Liceo “Galluppi” la premiazione del III° Certamen Magna Graecia

Matteo Brancati

“L’acqua nella zona sud di Catanzaro è potabile”, lo assicura il Comune

manfredi

Beni culturali, all’Arcidiocesi di Rossano-Cariati il copyright del Codex Purpureus

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content